Catania da trasferta viaggia a ritmi da B: Martinez e Sarao piegano la Virtus

Seconda partita lontano dal Massimino e seconda vittoria per la squadra di mister Raffaele

di Redazione ITASportPress

Ci sono due uomini copertina nella vittoria del Catania: Martinez e Sarao. Il portiere spagnolo ha neutralizzato i tentativi della Virtus Francavilla, l’attaccante ha trasformato il rigore decisivo per la terza vittoria in campionato, la seconda in trasferta che porta i rossazzurri in zona playoff nonostante i 4 punti di penalizzazione. Il Catania ha sofferto in avvio di partita ma piano piano è riuscito a salire di quota meritandosi la vittoria. E la Virtus? I meccanismi e la capacità di conquistare risultati importanti sembrano essersi fermati alla scorsa stagione. Fin qui, infatti, la squadra di Bruno Trocini ha messo in cassaforte solo un pareggio interno con la Vibonese e ha preso ancora una volta gol. Ma il punteggio finale è fin troppo severo per i pugliesi che hanno approcciato alla gara con il piglio giusto per smarrirsi a fine primo tempo e in parte anche nella ripresa anche se i padroni di casa non hanno difettato per impegno.

Possesso palla

Nella prima mezz’ora la Virtus Francavilla ha giocato meglio gestendo il possesso palla grazie ad un centrocampo solido ed equilibrato e trovando spesso anche la conclusione ma Martinez davvero superlativo ha respinto con interventi salva risultato. Caporale ha dato ordine e idee e gli inserimenti di Mastropietro e Ekuban hanno creato qualche problema al Catania. La squadra di Raffaele è sembrata in difficoltà anche se ha mantenuto compattezza nonostante qualche pallone di troppo perso. Le azioni più pericolose le ha costruite proprio la Virtus ma Martinez è stato bravo a tenere inviolata la porta respingendo le conclusioni prima di Giannotti poi di Zenuni. Il Catania non ha mai perso la necessaria lucidità ed al primo affondo ha capovolto gli equilibri. Fallo su Albertini in area e l’arbitro ha decretato il rigore che Sarao ha trasformato al 44’ con freddezza. Lo svantaggio ha minato le certezze della Virtus che ha tentato di rientrare ma ha trovato Martinez sempre pronto sulla conclusione di Zenuni in avvio di ripresa. La Virtus ha insistito non demeritando sul piano dell’impegno ma il muro eretto dal Catania ha funzionato con il centrocampo che ha impedito agli avversari di arrivare dalle parti di Martinez. Poi il Catania ha sfruttato le ripartenze non concretizzando le occasioni prodotte.  I rossazzurri hanno scritto i titoli di coda della partita che ha dato un po’ di onore alla Virtus Francavilla solo nel finale ma ancora una volta Martinez ha detto no. Il Catania adesso mercoledì prossimo ospiterà la Ternana dell’ex Lucarelli. 

Virtus Francavilla-Catania 0-1: 43′ rig. Sarao

IL TABELLINO:

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-1-1): Crispino; Delvino, Pambianchi (75′ Celli), Caporale; Giannotti, Franco, Zenuni (75′ Castorani), Di Cosmo, Nunzella; Mastropietro; Ekuban. A disp.: Costa, Pino, Calcagno, Carella, Buglia, Puntoriere. All. Trocini.

CATANIA (3-4-2-1): Martinez; Tonucci, Claiton, Silvestri; Albertini (69′ Welbeck), Rosaia, Maldonado, Zanchi (88′ Pellegrini); Biondi (88′ Manneh), Emmausso (69′ Pecorino); Sarao (64′ Calapai). A disp.: Confente, Vicente, Izco, Gatto, Piovanello, Piccolo. All. Raffaele.

ARBITRO: Gualtieri di Asti (Montagnani-Caso).

MARCATORI: 43′ rig. Sarao

NOTE: Ammoniti Sarao, Delvino, Giannotti, Martinez, Ekuban, Franco, Zanchi, Maldonado. Espulso al 45′ il tecnico Trocini (VFr). Spettatori circa 350.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy