Catania gelato rimane senza gol. Solo pari contro l’Andria (0-0)

Pioggia e gelo al Massimino. I rossazzurri non riescono a conquistare i tre punti: Mazzarani sbaglia un rigore.

di Redazione ITASportPress

Si chiude con l’amaro in bocca il 2016 del Catania. Al Massimino i rossazzurri non riescono a battere la Fidelis Andria. Finisce 0-0 con la squadra di Rigoli che spreca un penalty con Mazzarani e non riesce a concretizzare la superiorità numerica nella seconda parte della ripresa (espulso Piccinni). Catania generoso, ma impreciso e un po’ sprecone negli ultimi 20 metri. Adesso una lunga sosta. Il Catania riprenderà gli allenamenti l’8 gennaio in vista della gara contro il Fondi del 21 gennaio.

Si gioca con un fastidiosissimo vento di tramontana e anche sotto una pioggia mista a neve. Il Catania parte forte e al 2′ sfiora il gol con Russotto: il numero 10 supera Poluzzi, ma invece di tirare serve in mezzo Barisic, il cui tiro viene ribattuto da un difensore avversario. Due minuti più tardi Catania ancora vicino al gol: colpo di testa di Mbodj, Poluzzi è bravo a respingere. Poi la Fidelis Andria esce allo scoperto per nulla intimorita del fattore campo sfavorevole. Tra il 10′ e il 20′ tre chance per i pugliesi con Tartaglia, Rada e Volpicelli. Il Catania risponde con Mzzarani e Barisic, ma entrambe le conclusioni sono facile preda di Poluzzi. La seconda parte del tempo si snoda sul filo dell’equilibrio, ma senza grosse occasioni. Sul finale di frazione nervosismo per un’entrata scomposta di Volpicelli su Mbodj: ammonito il giocatore della Fidelis Andria e Di Cecco dopo un accenno di rissa.

Ripresa con ritmi più bassi, il Catania prova a scuotersi con Di Grazia che al 57′ si procura un rigore. Dal dischetto però Mazzarani spreca facendosi parare la conclusione. Il Catania insiste e al 67′ guadagna la superiorità numerica: Piccinni atterra al limite dell’area Mazzarani che si involava verso Poluzzi. Rosso per il calciatore della Fidelis e federiciani in dieci fino alla fine. Catania all’arrembaggio, Fidelis Andria tutta protesa a difesa del risultato. Il fortino dei pugliesi regge e alla fine per gli etnei è solo un punto.

CATANIA-FIDELIS ANDRIA 0-0

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 24 Di Cecco, 3 Bergamelli, 15 Mbodj, 20 Djordjevic; 4 Bucolo (dal 88′ Paolucci), 5 Scoppa, 32 Mazzarani (dal 83′ Anastasi); 10 Russotto, 11 Barisic, 23 Di Grazia (dal 65′ Piermarteri). A disp. 1 Martinez, 13 De Santis, 28 Parisi, 7 Calil, 8 Silva, 31 Graziano, 26 De Rossi, 29 Longo, 33 Manneh. All. Rigoli.

FIDELIS ANDRIA (3-5-2) 1 Poluzzi; 4 Aya, 6 Rada, 13 Colella; 2 Tartaglia, 11 Matera, 8 Piccinni, 16 Minicucci (dal 58′ Berardino), 24 Tito; 19 Cianci, 7 Volpicelli (dal 67′ Curcio). A disp. 12 Pop, 22 Cilli, 3 Valotti, 5 Allegrini, 9 Fall, 10 Mancino, 14 Masiero, 15 Paolillo, 17 Starita, 25 Imbriola. All. Favarin.

ARBITRO Marchetti della sezione di Ostia

AMMONITI: Di Cecco, Volpicelli, Berardino.

ESPULSO: 67′ Piccinni

CRONACA DELL’EVENTO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy