Catania, in vista del rush finale fai scattare l’operazione simpatia

Catania, in vista del rush finale fai scattare l’operazione simpatia

Bere un aperitivo con i tifosi potrebbe servire parecchio per avvicinare maggiormente Lucarelli alla città

di Redazione ITASportPress

Le critiche piovute su squadra e in particolare nei confronti dell’allenatore Lucarelli dopo il pesante k.o. di Monopoli sono state legittime e giustificate da parte dei tifosi. Ma calciatori e il mister hanno chiesto scusa e anche la dirigenza ha ammesso i propri errori. Su Lucarelli la piazza si è un po’ divisa forse per le dichiarazioni del tecnico livornese nel post partita con il Cosenza. Adesso però è tempo di spegnere tutte le critiche e ripartire per questo rush finale che potrà riservare al Catania delle soddisfazioni importanti e chissà anche qualche regalo inatteso in questo finale di campionato. La sconfitta del Lecce contro la Juve Stabia ha ridato speranza alla squadra che ha l’obbligo di crederci fino alla fine.

FINALE THRILLING? – Undici partite sono tante e i colpi di scena in Serie C sono sempre all’ordine del giorno. Nei tre gironi, ogni anno è sempre successo che una squadra data per favorita a metà campionato, sia poi crollata nelle ultime partite. Nessuno avrebbe pensato di vedere il Siena davanti al Livorno, che aveva un vantaggio di 10 punti sulla seconda, e invece oggi la classifica del Girone A dice questo dopo la 27.ma giornata. Il Catania avrà sabato prossimo un impegno più arduo del Lecce che farà visita al fanalino di coda Akragas. Agli etnei toccherà affrontare un Siracusa rinvigorito dalla vittoria contro il Monopoli che vale tanto in chiave playoff per gli aretusei.

OPERAZIONE SIMPATIA – Ma in questi quattro giorni che precedono il derby, al Catania servirebbe una “operazione simpatia” per avvicinare ancor di più i propri tifosi. Non basta far assistere al popolo rossazzurro alla seduta atletico-tattica, sarebbe bello anche mandare Lucarelli nei club dei tifosi del Catania. Potrebbe essere una bella idea per portare avanti la stratregia del sorriso. Quello con i tifosi è un feeling importante ma estremamente delicato, perché basta un’emozione contraria per smantellare ogni entusiasmo. Così come si è verificato dopo la domenica nefasta di Monopoli.  Pensare a una serata dedicata ai tifosi, magari bevendo insieme un aperitivo, servirebbe parecchio per avvicinare maggiormente la squadra, e in particolar modo Lucarelli, alla città.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy