Catania, Marchese: “Non ho nulla da rimproverarmi. Nessuno vuole fare delle figure di m…”

Le parole del giocatore rossazzurro

di Redazione ITASportPress

Il giocatore del Catania, Giovanni Marchese, parla così dopo la sconfitta casalinga contro il Melfi: “Il calcio è questo, chi gioca lo capisce. Noi abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister ma alle volte non ci si riesce in toto. Abbiamo preso gol e poi nella ripresa ci siamo resi pericolosi sbagliando tre gol. Come se ne esce? Solo con il lavoro. Bisogna cambiare mentalità, essere più aggressivi su ogni pallone. Nessuna ammonizione? Casualità ma non dipende da mancanza di cattiveria. I giocatori del Melfi erano sempre compatti, puntuali e aggressivi. Applausi a loro per la prestazione. Nessuno vuole fare figure di mer…. Il campo non è perfetto e non ci aiuta e le squadre meno forti tecnicamente trovano meno difficoltà. La condizione? Non credo sia una questione fisica perché lavoriamo tanto e bene in settimana. Forse è una questione di personalità perché a volte bisogna tirare fuori qualcosa di più. Io ho dato il massimo e non ho nulla da rimproverarmi così come i miei compagni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy