ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Tegola

Catania, piove sul bagnato: disposto il sequestro conservativo per quasi 2 milioni di euro

Torre del Grifo (twitter)

Il Tribunale di Catania ha disposto il sequestro conservativo nei confronti di Lo Monaco, Franchina e Astorina ma non per Di Natale e Le Mura

Redazione ITASportPress

Potrebbe essere l'antipasto di quello che succederà giorno 16 novembre (udienza prefallimentare) o forse no, ma la tempestività del tribunale di Catania, nell'ambito della vicenda "Calcio Catania Servizi", deve far riflettere. Oggi infatti è stata emessa la sentenza sul procedimento cautelare promosso dal curatore della Calcio Catania servizi, società controllata dal Calcio Catania che ha gestito tutti gli impianti di Torre del Grifo, azienda dichiarata fallita a fine settembre del 2020 dopo la denuncia di un solo fornitore che richiedeva 250 mila euro. Debito non onorato della nuova proprietà del Calcio Catania che forse col senno di poi avrebbe fatto meglio a pagare i 250 mila euro e far togliere l'istanza di fallimento e poi rateizzare anche il debito erariale in 10 anni della Calcio Catania Servizi che sarebbe rimasta in vita. Tra l'altro la società controllata dal Calcio Catania aveva anche degli utili. Comunque ormai questo è il passato. Il presente è la sentenza di oggi con la richiesta di sequestro conservativo nei confronti del Calcio Catania per una cifra di 1.910.000 euro con pignoramento di beni mobili e immobili e somme e cose dovute al club rossazzurro. La richiesta del ricorrente era di un sequestro fino 3 milioni che dunque è stato accolto parzialmente dalla giudice Lidia Greco. Autorizzata la richiesta di sequestro conservativo anche per Pietro Lo Monaco, Davide Franco, Luca Astorina e Giuseppe Franchina. Rigettato invece il ricorso nei confronti di Giuseppe Di Natale e Nicola Le Mura.

Di seguito il dispositivo:

Visti gli artt. 671, 669 bis e ss. c.p.c.;

autorizza il sequestro conservativo sui beni mobili, immobili o somme e cose a questi dovute da terzi, nei limiti in cui la legge ne permette il pignoramento, in favore del Fallimento Calcio Catania Servizi S.r.l. in liquidazione:

nei confronti di Calcio Catania S.p.A. sino alla concorrenza della somma di euro 1.910.000,00;

nei confronti di Lo Monaco Pietro sino alla concorrenza della somma di euro 1.222.000,00;

nei confronti di Franco Davide sino alla concorrenza della somma di euro 1.222.000,00;

nei confronti di Astorina Giovanni Luca sino alla concorrenza della somma di euro 635.615,00;

nei confronti di Franchina Giuseppe sino alla concorrenza della somma di euro 693.350,00;

Rigetta il ricorso nei confronti di Di Natale Giuseppe e Le Mura Nicola

tutte le notizie di