Catania, presentati Calapai e Mujkic. Lo Monaco: “Via alle denunce penali. Attendiamo il 7 settembre per la B”

Catania, presentati Calapai e Mujkic. Lo Monaco: “Via alle denunce penali. Attendiamo il 7 settembre per la B”

Lo Monaco ha anche affrontato il discorso sul ripescaggio in B

di Redazione ITASportPress
dirigente Calcio Catania

In Sala Conferenze, a Torre del Grifo Village, l’Amministratore Delegato del Catania Pietro Lo Monaco ha presentato ufficialmente ai giornalisti ed agli operatori dell’informazione i neo-rossazzurri Luca Calapai ed il nazionale bosniaco Adis Mujkic.

LO MONACO SUI RIPESCAGGI– “La prossima settimana partiranno le denunce penali per i protagonisti di questa pagina nera del calcio. Aspettiamo l’esito del 7 settembre il pronunciamento del Collegio di Garanzia per il ripescaggio in B. Non credo che ci sia un’unanimità di intenti dei club di B in questo momento. Faccio un esempio: guardate quanti club cadetti nella prima giornata di campionato hanno portano il logo della B nelle maglie come aveva richiesto la Lega. Il cambio dei format è necessario ma bisogna programmare con anticipo, investendo tutte le leghe e rispettando le regole”.

LO MONACO SUL MERCATO – “Preso il portiere Polidori e con questo ultimo acquisto abbiamo chiuso operazioni in entrata. Poi dovremmo sistemare quei calciatori che nella eventualità di C usciranno fuori lista”.

CALAPAI – “Sono felice di essere tornato a Catania e ringrazio il direttore Lo Monaco per avermi dato questa opportunità. Torno con qualche anno in più ma anche con più esperienza. Vorrei centrare gli obiettivi prefissati dalla società e dare un contributo importante alla squadra. Ricordo ancora con tanta emozione gli 11 minuti in serie A con la maglia rossazzurra. Mi sono ispirato a Maicon ex terzino di Roma e Inter ma adesso mi piace Cancelo e da questi calciatori si possono prendere accorgimenti. Con Sottil mi trovo bene perchè è un allenatore molto attento che non lascia nulla al caso. La mia condizione fisica è buona”.

MUJKIC – “Sono felice di essere in questa grande squadre e ringrazio i dirigenti etnei, Lo Monaco e Argurio. Ho trovato tante differenze negli allenamenti e sono contento di fare nuova esperienze e migliorare il bagaglio tecnico. Mi ispiro a Neymar”.

Schermata 2018-08-28 alle 16.19.28

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy