Catania, Pulvirenti basta temporeggiare vendi il club anche a un euro: neanche un centesimo di più

Catania, Pulvirenti basta temporeggiare vendi il club anche a un euro: neanche un centesimo di più

Si iniziano a scaldare gli animi in casa Catania e le nere nubi sul futuro del club rossazzurro iniziano ad indispettire i tifosi

di Redazione ITASportPress

Il Catania Calcio resta ancora nelle mani della Finaria e del patron Antonino Pulvirenti che almeno nelle intenzioni vuole cedere ma la realtà è ben diversa. “Sono pure pronto ad uscire di scena” dichiarò Pulvirenti pochi mesi fa al quotidiano La Sicilia confermando di essere alla ricerca di un’acquirente per il club etneo. Pulvirenti a chi lo ha contestato ha risposto che il Catania è comunque in vendita. Ma mai ad alta voce. Attualmente si registra una manifestazione di interesse di una cordata di tre imprenditori rappresentata da Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino poi purtroppo all’orizzonte di compratori ce ne sono pochissimi e quei pochi che hanno chiesto informazioni all’advisor hanno manifestato appetibilità solo per la struttura di Torre del Grifo. La valutazione del club ormai è pari quasi a zero dopo le disgrazie sportive. Neanche un centesimo di più. Una cifra irrisoria che sa di provocazione. Pulvirenti deve prendere atto che il suo tempo è finito visto anche il perdurare del clima di mancanza di fiducia nei suoi confronti da parte di alcune variegate espressioni dei tifosi rossazzurrie di molti rappresentanti delle Istituzioni pubbliche. Pulvirenti deve subito disimpegnarsi dalla gestione del Calcio Catania qualora si proponesse un soggetto interessato credibile, in grado di presentare reali e certe garanzie morali e di solvibilità economica. Il lasso di tempo concesso ad eventuali compratori per farsi avanti, però, è molto breve: poche settimane poi sarà troppo tardi. Pulvirenti dopo l’annuncio della messa in vendita della società deve passare alla fase finale e non attendere di trovare un acquirente/socio per rimanere sul carro. A Catania il clima è molto teso e monta la protesta contro l’attuale proprietà.  Si spera che la cessione avvenga presto e Pulvirenti faccia un atto di responsabilità. Non vi è una seconda via. Non sarà possibile temporeggiare ancora, mentre la pazienza e il credito dei tifosi viene meno, giorno dopo giorno, e il Catania rischia conseguenze gravi per il suo futuro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy