ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie C

Catania riprende il Taranto poi cade nel finale

Catania riprende il Taranto poi cade nel finale

Nuova beffa per gli etnei che sono stati battuti nel finale come contro il Foggia

Agatino Santapaola

Partita spettacolare allo stadio Iacovone vinta dal Taranto che ha battuto il Catania 3-2. Etnei ancora una volta caduti nei minuti di recupero come contro il Foggia palesando la mancanza di malizia e attenzione. Grande equilibrio in campo ma una palla inattiva ha deciso il match in pieno recupero per i pugliesi oggi in grande emergenza. Nessuno si è risparmiato in campo e sia i padroni di casa che gli ospiti hanno giocato tutti i 90’ con grande intensità. Catania che ha sbagliato diversi palloni in uscita con Maldonado ed è stato infilato dal Taranto nel primo tempo e poi nella ripresa Crivilleri ha raddoppiato ma Sipos e Moro hanno riequilibrato il match. Il Taranto è stato bravo a non vacillare dopo il rientro nel match del Catania e alla fine è arrivata la stoccata di Bellocq di testa. Grande partita di applicazione e sacrifico degli attaccanti ma anche dei centrocampisti per una gara che si è giocata senza troppi tatticismi nella ripresa. Il Catania perde la seconda partita consecutiva mentre il Taranto dopo due ko esterni ritrova la vittoria.

PARTITA - Match iniziato con un buon ritmo e con il Taranto che ha atteso il Catania nella propria metà campo. Etnei schierati a specchio con il 4-3-3. Dopo qualche minuto di studio il Taranto è passato in vantaggio con un grande gol di Giovinco ma dopo una pressione pugliese e una uscita sbagliata di Maldonado che ha commesso un errore tecnico favorendo gli avversari. Dopo il gol del Taranto è stata buona la reazione del Catania che si è sviluppata sugli esterni. In contropiede Russini al 18’ ha avuto una grande chance ma è stato bravissimo il portiere Chiorra di proprietà dell’Empoli a deviare sopra la traversa. Altra occasione pericolosa del Catania con un colpo di testa di Provenzano. Sono continuati gli errori del Catania in uscita ma anche quello nei passaggi in attacco. Taranto che ha messo attenzione alla chiusura degli spazi e fare densità. Il primo tempo ad alta intensità si chiuso con i pugliesi in vantaggio. Partita combattuta con occasioni per entrambi le formazioni.

Nella ripresa Sipos in campo subito al posto di Izco e Catania con il 4-2-4. Il Taranto ha sfruttato una ripartenza con Civilleri ha messo in rete al 57’. Reazione Catania immediata e su errore in uscita di Giovinco è arrivato il gol di Sipos bravo a eludere la marcatura e battere Chiorra. Baldini ha mandato in campo Greco e Albertini. Poi si è acceso Moro che ha subito un fallo in area e l’arbitro ha concesso il rigore che lo stesso numero 24 ha trasformato con freddezza. Nel finale i ritmi si sono abbassati e sugli sviluppi di un calcio d’angolo il Taranto ha sfruttato una palla inattiva e realizzato con Bellocq di testa in pieno recupero. Primo gol del centrocampista argentino in campionato. Il Taranto ha vinto 3-2.

IL TABELLINO:

TARANTO (4-2-3-1): Chiorra; Tomassini, Granata, Zullo, Ferrara (5' De Maria); Marsili, Labriola (61' Mastromonaco); Italeng, Civilleri, Pacilli (61' Bellocq); Giovinco (74' Santarpia). A disp.: Antonino, Cannavaro, Versienti, Zecchino, Ghisleni. All. Laterza.

CATANIA (4-3-2-1): Sala; Calapai (65' Albertini), Claiton, Monteagudo, Zanchi (65' Greco); Izco (46' Sipos), Maldonado (75' Rosaia), Provenzano (83' Cataldi); Ceccarelli, Moro, Russini. A disp.: Stancampiano, Ercolani, Ropolo, Pino, Biondi, Frisenna. All. Baldini.

ARBITRO: Longo di Paola (Pragliola-Ciancaglini).

MARCATORI: 16' Giovinco, 57' Civilleri, 62' Sipos, 71' rig. Moro, 94' Bellocq

NOTE: ammoniti De Maria, Zanchi, Granata, Albertini. Espulso al 95' Granata per doppia ammonizione.

tutte le notizie di