Catania, salta il preliminare di vendita del 9 gennaio e Augello manda un messaggio a Tacopina

Il preliminare di vendita resta un nodo cruciale per il passaggio di proprietà del club

di Redazione ITASportPress

La firma del preliminare di vendita del Calcio Catania, prevista per domani 9 gennaio, è slittata. Le perplessità di Joe Tacopina consegnate ai microfoni di Itasportpress si sono rivelate corrette. L’avvocato italo-americano non bluffava quando manifestava la sua impazienza per delle risposte che tardavano ad arrivare da Catania per addivenire alla firma del preliminare di vendita. Questa sera l’avvocato Augello ha rilasciato delle dichiarazioni ai giornalisti che lo attendevano dopo una ennesima riunione tra i soci della Sigi. Risposte del legale non esplicite ma hanno fatto capire il perchè dello slittamento della data del preliminare di vendita. “Tra feste e altre cose i tempi si sono allungati ma noi vogliamo fare un buon lavoro e un contratto ineccepibile. Abbiamo ritenuto di fare meglio e arricchire le informazioni per l’investitore e acquisire nuove interlocuzioni con i creditori istituzionali che sono importanti per il passaggio di proprietà. L’investitore vuole trasparenza e ristrutturazione del debito risolto con i maggiori creditori. Si allungano i tempi ma non di molto e magari attendere che arrivi Tacopina a Catania. L’indebitamento oscilla tra i 17 milioni e i 7 milioni, un debito che mette in crisi lo stesso investimento. La situazione è complicata e non bisogna bruciare le tappe. Noi vorremmo dare all’investitore qualche barlume di certezza in più per sbloccare tutta una serie di clausole di contorno. Il Catania secondo me va a Tacopina ma non amo dare date. Noi speriamo di portare la squadra in B anche per Tacopina. Il calciomercato invernale lo faremo noi perché se è vero che ha voce in capitolo l’avvocato americano, ma non puo’ mettere soldi in questa fase. Le parti vogliono la riduzione del debito ma noi non vogliamo fare il pacco a nessuno. L’investitore deve conoscere meglio cosa compra e per questo i tempi sono necessari”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy