Catania sciupone al Liberati: la Ternana vince 2-0 e ipoteca la finale di Coppa Italia

Catania sciupone al Liberati: la Ternana vince 2-0 e ipoteca la finale di Coppa Italia

Al Libero Liberati umbri in gol nella ripresa con la firma di Partipilo e Torromino

di Redazione ITASportPress

La Ternana ha vinto con il punteggio di 2-0 la semifinale di andata di Coppa Italia di Serie C avendo battuto al Libero Liberati il Catania. Etnei però per lunghi tratti della partita vivi e pericolosi, specie nel primo tempo, ma Esposito, Sarno e Biondi hanno sciupato tre grandi occasioni. Gli umbri invece hanno concretizzato le opportunità create andando in rete nella ripresa con Partipilo e Torromino. Partita divertente con la Ternana brava nel secondo tempo ma il Catania recrimina. Al Massimino il 13 febbraio sarà durissima per il Catania ribaltare il risultato dell’andata. 

CRONACA – Match di Coppa Italia subito interessante con il Catania aggressivo che ha messo pressione agli umbri. Etnei che hanno saputo manovrare bene e con personalità sono arrivati ben presto dalle parti della porta avversaria. Già al 2’ una punizione di Curcio ha spaventato i rossoverdi poi all’8’ Rizzo pericoloso con un tiro dalla distanza e palla non lontana dalla porta. Ternana minacciosa al 15’ con Furlan la cui conclusione respinta da Martinez ha consentito a Ferrante di provarci di testa ma la palla ha fatto la barba alla traversa. Torromino pericoloso al 21’ ma la conclusione è stata bloccata da Martinez con un volo plastico.  Al 26’ la più nitida palla-gol del primo tempo è stata del Catania: il tocco di Esposito a portiere battuto sembrava andare a bersaglio ma il compagno di squadra Mbende ha impedito involontariamente che la palla finiva in rete. Catania vivo e anche bello. Al 29’ ancora un’azione manovrata a terra del Catania: Di Molfetta imbecca Barisic in area, sinistro deviato in angolo da Marcone. Prima del duplice fischio il Catania reclama un rigore per un fallo in area umbra su Esposito ma l’arbitro sorvola. Finisce 0-0 ma il Catania avrebbe meritato almeno un gol visto il numero di occasioni create e la personalità mostrata. La Ternana invece ha provato la soluzione in contropiede.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa subito una novità per i padroni di casa: entra Partipilo al posto di Ferrante e proprio il neo entrato fa gol al 48’: il numero 33 si avventa in area sfruttando un bel passaggio di Nesta e spedisce in rete con un preciso tiro che termina a fil di palo. Ternana scatenata e ancora Partipilo pericoloso. al 53’ la punta delle Fere resiste a diversi contrasti e giunge sotto porta ma Pinto devia in angolo alla disperata. Lucarelli cambia: fuori Biondi per Manneh e Sarno per Di Molfetta. Ma non è più il Catania del primo tempo. La Ternana sorniona colpisce ancora con Torromino. Al minuto 66 infatti la punta entra in area e col destro calcia a giro sul palo opposto e fulmina Martinez.  Tre minuti dopo il Catania spreca una grande occasione: Sarno dopo aver superato il portiere si fa respingere la conclusione sotto porta dal difensore e poi al 78’ è Biondi a divorarsi il raddoppio calciando sul portiere Marcone da ottima posizione nel cuore dell’area di rigore. All’84’ Partipilo in contropiede ha fallito una grande occasione per il tris. Finale senza sussulti: la Ternana vince 2-0.

Gol TORROMINO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy