Catania, settimana palpitante tra mercato e Lecce

Contro la capolista resta il dubbio sul tipo di modulo che adotterà Lucarelli

di Redazione ITASportPress

Giorni davvero importanti per il futuro del Catania. Tra campo e operazioni di mercato, i prossimi giorni potranno indirizzare in maniera significativa la stagione della squadra rossazzurra. Mentre cresce l’attesa per il big match di domenica prossima contro il Lecce, sono in dirittura d’arrivo alcune operazioni di mercato sia in entrata che in uscita.

DALL’OGLIO – E’ stato trovato l’accordo economico con il mediano Jacopo Dall’Oglio. Il giocatore per presentarsi a Torre del Grifo aspetta solo l’ok dal Brescia, che nel frattempo ha fatto fuori Pasquale Marino, tecnico che voleva invece la conferma del calciatore nativo di Milazzo. Il Catania però deve fare i conti con le bizzarrie del presidente delle Rondinelle Massimo Cellino che non appena messo piede in Italia, dopo una breve vacanza a Miami, ha cambiato lo staff tecnico mettendo anche in dubbio il ds Nicola Salerno che però, secondo quanto raccolto da Itasportpress.it, non sarà cacciato come si ventilava in un primo momento. La presenza del dirigente ex Catania sarà importante per il trasferimento in maglia rossazzurra del centrocampista Dall’Oglio. Appuntamento decisivo tra Catania e Brescia entro la giornata di giovedì, ma con Cellino è meglio mettere la tripla 1X2 su questa operazione di mercato.

CACCETTA – Probabilmente il Catania non farà in tempo, prima del match con il Lecce, a cedere il centrocampista ex Cosenza alla Sambenedettese che ha presentato una proposta concreta. Il giocatore potrebbe finire nelle lista dei convocati, ma non giocare nemmeno un minuto allo stadio Via del Mare. Comunque per la cessione di Caccetta, bocciato dalla dirigenza etnea, il futuro è delineato.

SEMENZATO – Nulla di importante ancora per l’esterno ex Pordenone. Non è escluso che rimanga ma bisogna attendere gli ultimi sussulti di mercato la prossima settimana.

DJORDJEVIC – Stesso discorso di Semenzato. C’è un asse con l’Alessandria ma ancora non c’è stato l’affondo decisivo da parte del club del Girone A di Serie C. Sembra sfumare invece il difensore Casasola che l’Alessandria sta per cedere alla Salernitana. Il Catania ci ha provato.

LECCE – In vista del delicato impegno di campionato del 21 gennaio contro la capolista, la dirigenza saggiamente sta cercando di non alzare troppo la tensione dentro lo spogliatoio rossazzurro. Lo Monaco ha usato parole importanti in conferenza stampa per caricare l’ambiente. Certo un pareggio o una vittoria a Lecce, salderebbe sulla panchina per tutto il campionato Lucarelli mentre una sconfitta, anche se di misura, aprirebbe una crisi interna con inevitabili ripercussioni. In tema di formazione anti-Lecce, sembra certo che Russotto non partirà dal 1′ minuto essendo reduce da un grave infortunio. Prenderà il suo posto il neo arrivato Caccavallo che formerà il tridente d’attacco con Curiale e Di Grazia nel caso in cui Lucarelli opti per il modulo 4-3-3. L’ex Cosenza però potrebbe fare anche la seconda punta fungendo da spalla a Curiale nel caso in cui il mister livornese decida di affrontare il Lecce con il 3-5-2.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy