ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

I calcoli

Catania, stadio chiuso o capienza ridotta: quanto incide sull’esercizio provvisorio

Catania, stadio chiuso o capienza ridotta: quanto incide sull’esercizio provvisorio

Il Catania nella classifica incassi da stadio è una delle prime in Serie C

Redazione ITASportPress

Il calcio professionistico conta i suoi moltissimi casi di positività e non può far finta di niente. Partite rinviate, calendario stravolto e soprattutto stadi che tornano ad essere vuoti. Se in serie A la decisione di ridurre a un massimo di 5.000 le presenze dei tifosi significa tornare indietro ai momenti più critici della pandemia, subito dopo le porte chiuse, in Serie C non ci sono ancora segnali ben precisi di cosa deciderà la Lega Pro in vista del ritorno in campo previsto per il 22/23/24 gennaio. Tuttavia è facile ipotizzare che il limite potrebbe essere ancora più rigido e penalizzante per le società di terza serie costrette a non poter vendere i biglietti dopo il raggiungimento della soglia massima. Un Bari-Catania del 23 gennaio potrebbe sicuramente portare al San Nicola 20 mila spettatori, quindi in base alle attuali normative del governo, sarebbero 15 mila in meno. Ma l’incubo porte chiuse incombe sulle società di Serie C nonostante sia chiaro che non è lo stadio che fa salire i contagi visto che possono entrare solo i possessori di super green pass e con mascherine Ffp2.

 (Getty Images)

CATANIA - Sempre che i club non siano anche costretti ad annullare gli abbonamenti venduti se si dovesse tornare a chiudere gli stadi almeno fino a primavera. Un dramma economico per tutte le società e anche per il Catania che si trova in una situazione finanziaria problematica dopo essere stato dichiarato fallito lo scorso 22 dicembre. La chiusura del Massimino farebbe perdere una buona fetta di incassi da stadio, introiti importanti per andare avanti in attesa del nuovo proprietario. Difficile ipotizzare se la perdita di questi incassi possa mettere in discussione l’esercizio provvisorio (dipenderà se i curatori avranno inserito la voce botteghino nel capitolo entrate). Potrebbe incidere in piccola parte sull’esercizio provvisorio visto che fino al 28 febbraio, sono quattro le partite in programma al Massimino e solo una è di cartello, quella del 30 gennaio contro il Catanzaro.

Questo il programma: 

30 gennaio Catania-Catanzaro

12 febbraio Catania-Picerno

19 febbraio Catania-Virtus Francavilla

22 febbraio Catania-Paganese

INCASSI DA STADIO - La media attuale degli incassi da stadio al Massimino è di 20 mila euro circa a partita. Nell’attuale fotografia, il Catania finora ha ricavato solo dalla vendita dei biglietti circa 218 mila euro nelle 10 partite disputate al Massimino. A questa cifra, naturalmente, vanno aggiunti il migliaio di abbonamenti venduti. La partita che ha fatto impennare la cifra degli incassi è stata quella col Palermo: più di 9 mila spettatori presenti allo stadio con un incasso di 95 mila euro.

tutte le notizie di