Catania vince a Potenza e dimentica una giornata difficile per l’aggressione a Lo Monaco

Catania vince a Potenza e dimentica una giornata difficile per l’aggressione a Lo Monaco

Di Piazza e Biondi gli autori dei due gol etnei al ‘Viviani’ di Potenza che valgono il pass per i quarti di finale di Coppa Italia Serie C

di Redazione ITASportPress

La migliore risposta dopo una mattina di tensione per l’aggressione all’ad del Catania Pietro Lo Monaco, l’hanno data i calciatori etnei che allo stadio ‘Viviani’ hanno battuto il Potenza col punteggio di 2-1. Hanno deciso i gol su rigore di Di Piazza nel primo tempo e di Biondi nella ripresa dopo il momentaneo pareggio di França. Catania che passa il turno conquistando il pass per i quarti di Coppa Italia e adesso sfiderà il Catanzaro. Squadra etnea che dopo aver ottenuto dalla società di via Magenta l’autorizzazione a scendere in campo, dopo la prima decisione di disertare il ‘Viviani, ha giocato bene contro l’undici lucano meritando la vittoria che in trasferta mancava dalla prima giornata di campionato ad Avellino. Gli applausi dei circa 50 tifosi rossoazzurri presenti al ‘Viviani’ hanno accompagnato i calciatori del Catania negli spogliatoi. In una giornata difficile per quanto accaduto a Lo Monaco, i calciatori etnei hanno smaltito il trauma emotivo, rispondendo bene sul campo.

PARTITA  – Match cominciato con 15’ di ritardo per scelta della squadra etnea dopo quanto accaduto in mattinata all’ad Pietro Lo Monaco vittima nel viaggio sul traghetto che lo stava portando a Potenza di un’aggressione di pseudo tifosi etnei. Lucarelli ha rinunciato a Lodi per il match di Coppa Italia. Catena di sinistra del Catania con Marchese e Biondi a destra Calapai e Barisic con Bucolo play. In attacco Di Piazza e Di Molfetta a supporto. La prima occasione è stata per i rossaszzurri con Marchese al 6’ che di sinistro ha calciato dalla distanza sfiorando il palo. La risposta dei lucani è arrivata poco dopo con Vuletich di testa pericoloso su cross di Viteritti. Partite subito intensa al ‘Viviani’ con le due squadre che si sono sfidate a viso aperto sul sintetico. Al 22’ ci ha provato da lontano Di Molfetta con un destro a uscire ma palla di poco fuori. Il Catania ha alzato il baricentro dopo venti minuti di gara e Barisic al 30’ di testa ha sfiorato l’incrocio dei pali. Al 33’ Di Piazza con il sinistro ha creato un pericolo serio a Ioime ma la conclusione del numero 9 del Catania si è spenta di poco sopra la traversa. Al 37’ l’episodio che ha sbloccato la gara: Di Piazza trattenuto in area da Di Somma e l’arbitro Carella ha concesso il rigore. Lo stesso attaccante ha trasformato dagli 11 metri con un destro preciso. Settimo gol stagionale per Di Piazza di cui due in coppa e cinque in campionato. Finale di tempo molto acceso sul piano dell’agonismo e nervosismo che si chiuso con il vantaggio del Catania.

SECONDO TEMPO – La ripresa è iniziata con i due allenatori che non hanno modificato l’assetto iniziale. Conclusione centrale di Lama al 5’ per un Catania sempre più incisivo.  Il Potenza ha faticato a trovare gli spazi giusti perché la squadra etnea si è chiusa bene. Il tecnico di casa Raffaele ha modificato qualcosa inserendo la seconda punta França. E proprio il neo entrato brasiliano dopo due minuti è andato a segno. Su cross dalla destra si è fatto trovare tutto solo in area di rigore e di testa ha battuto Martinez. Ma il Catania ha reagito bene e Calapai ha crossato dalla sinistra trovando ben appostato in area Biondi che di testa ha spedito il pallone alle spalle di Ioime. Tutto da rifare per il Potenza costretto a inseguire di nuovo. Brivido per il Catania portato ancora da França di testa deviato in angolo da Martinez. I rossazzurri molto attenti questo pomeriggio hanno tenuto botta nel finale impedendo al Potenza di pervenire al pareggio. Catania supera gli ottavi di finale e adesso sfiderà il Catanzaro. 

TABELLINO

POTENZA-CATANIA: 1-2

Marcatori: Di Piazza (C) rig. 40’, França (P) 66′, Biondi (C) 69′

POTENZA (3-4-3): Ioime; Viteritti, Panico (65′ Dettori), Iuliano, Vuletich (80′ Volpe), Coppola (68′ Isgrò), Emerson, Di Somma, Silvestri, Longo (65′ França), Souare (68′ Coccia). All.: Raffaele. A disposizione: Breza, Ricci, Giosa, Sales, Gassama, Nembot, Ferri Marini.

CATANIA (4-3-3): Furlan; Noce, Bucolo, Silvestri, Di Molfetta (70′ Dall’Oglio), Di Piazza (75′ Curiale), Marchese, Llama (84′ Rizzo), Barisic (70′ Catania), Biondi, Calapai. All.: Lucarelli. A disposizione: Furlan, Pino, Pinto, Distefano, Biagianti, Esposito, Rossetti, Mazzarani.

Arbitro: Luigi Carella di Bari.
Assistenti: Dario Gregorio e Giovanni Mittica di Bari.

Ammoniti: Marchese (C), Coppola (P), Di Somma (P), Di Piazza (C), Emerson (P), Viteritti (P), Iuliano (P), Martinez (C).
Espulsi:  Emerson dopo il triplice fischio per proteste.
Recupero: 3′ pt, 4’st.
Spettatori: 1297 di cui 66 ospiti per un incasso di € 8.300,00.
Note: La partita iniziata con 15 minuti di ritardo, protesta da parte dei calciatori del Catania per i fatti accaduti in mattinata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy