Colpo del Catania a Cosenza: Anastasi e Mazzarani lanciano i rossazzurri

Dopo un anno dall’ultima vittoria in trasferta, la squadra di Rigoli batte quella di Roselli.

di Redazione ITASportPress

Il Catania finalmente conquista la sua prima vittoria in trasferta in questo campionato. Gli uomini di Rigoli hanno espugnato Cosenza vincendo col punteggio di 2-1. Match per lunghi tratti noioso con le due squadre che hanno spinto poco e costruito male anche se gli etnei sono stati più pericolosi nella ripresa dopo aver sofferto nella prima mezzora del match. Cosenza decisamente poca cosa che quasi mai ha saputo mettere in difficoltà la difesa del Catania confermando le difficoltà della vigilia. Nel finale il Catania ha abbassato il baricentro non riuscendo a gestire la palla. Rischi per Pisseri ma il Cosenza non è riuscito a pareggiare. I tre punti consentono al Catania di fare un altro passo avanti in classifica e posizionarsi meglio in zona playoff. Adesso il match di martedì prossimo con il Monopoli potrebbe significare la svolta per gli uomini di Rigoli in caso di successo.

Primo tempo iniziato nel peggiore dei modi per il Catania che non ha mai oltrepassato la metà campo avversaria. Rigoli che ha schierato Bucolo interno destro e Scoppa centrale subisce le accelerazioni dei rossoblu di casa che in tre occasioni si sono fatti pericolosi sulla corsia di sinistra. Bucalo non ha trovato le giuste contromisure ne in fase di contrasto che in fase propositiva e la manovra del Catania ne ha risentito. Il gol del Cosenza è stata una conseguenza del momento di grigiore degli etnei. La manovra molto elaborata e con ritmo basso degli uomini di Rigoli ha consentito la chiusura degli spazi dei calabresi che in contropiede hanno chiamato ad un serio intervento Pisseri. Ma su palla inattiva è arrivato il pareggio del Catania che ha cambiato la partita sino a quel momento nelle mani dei rossoblu. Primo tempo che poi si è chiuso con una situazione di equilibrio fra le due squadre. Nella ripresa squadra in campo senza idee e lo spettacolo è stato scadente. Il tecnico Roselli si è giocato la carta Cavallaro, mezzala offensiva ma la sua squadra si è pericolosamente arretrata e il Catania ha conquistato campo. Il gol di Mazzarani ha premiato i rossazzurri. Nel finale il Cosenza ha spinto senza mai trovare la via del gol.

COSENZA-CATANIA 1-2

MARCATORI: 19′ Baclet, 29′ Anastasi, 72′ Mazzarani

COSENZA (4-4-2) 1 Perina; 2 Corsi, 5 Tedeschi, 6 Blondett, 23 D’Anna; 7 Criaco (dal 62′ Cavallaro), 4 Capece (dal 76′ Mungo), 8 Caccetta, 11 Statella; 27 Filippini, 16 Baclet (dal 70′ Gambino). A disp. 22 Saracco, 28 Scalise, 15 Bilotta, 13 Meroni, 26 Madrigali, 21 Ranieri, 18 Collocolo, 14 Appiah, 12 Quintiero. All. Roselli.

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 28 Parisi, 3 Bergamelli, 6 Drausio, 20 Djordjevic; 4 Bucolo, 5 Scoppa, 21 Fornito; 10 Russotto, 19 Anastasi (dal 75′ Barisic), 32 Mazzarani (dal 77′ Di Cecco). A disp. 1 Martinez, 2 Nava, 13 De Santis, 16 Bastrini, 30 Piermarteri, 7 Calil, 9 Paolucci, 23 Di Grazia, 31 Graziano. All. Rigoli.

ARBITRO Valiante della sezione di Salerno

AMMONITI: Scoppa, Blondett

CRONACA DELL’EVENTO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy