COSENZA, alla scoperta di… Andrea Arrighini

COSENZA, alla scoperta di… Andrea Arrighini

Punta capace di colpire inesorabilmente: Andrea Arrighini, in forza al Cosenza, rappresenta la marcia in più dell’attacco rossoblu.

di Veronica Celi, @ctvery

Esperienza, massima serie, trofei, competizioni internazionali. Nulla di tutto ciò. Il baby bomber del Cosenza ha ben altro in canna. Talento, fame, entusiasmo: Andrea Arrighini trascina l’attacco rossoblu con una determinazione e un carico di responsabilità tali che sembrerebbe lui il più maturo della formazione guidata da Roselli.

Il classe ’90 nasce a Pisa. Svolge tutta la trafila coi dilettanti prima di piombare tra i professionisti. Debutta col Pontedera in D nel 2008, ma in 23 presenze colleziona appena un gol. Vi rimane un altro anno, e incrementa tanto le gare giocate quanto le marcature (7). Nel 2010 la breve parentesi al Rosignano. Anche qui non tarda a farsi riconoscere. Totalizza 9 reti in 32 partite. La stagione successiva torna al Pontedera, conquista la maglia da titolare e la fiducia della società, che lo trattiene per ben tre campionati consecutivi. Nel 2012/2013 l’exploit. Doppia cifra (va a segno in 17 occasioni), e promozione in Seconda Divisione. Poi quella in Prima, e la conferma di quanto il giovane toscano sia un portento in avanti, un gioiellino da coltivare. Se ne accorge l’Avellino nel 2014. Gli irpini si assicurano le prestazioni sportive del giocatore, che a gennaio 2015, però, lascia la B, sfiorata per appena 17 giornate, e si accasa al Pisa, in Lega Pro. Ancora pilastro offensivo, ancora corteggiato da compagini dalle grandi ambizioni, come il Cosenza. Coi calabresi costantemente in campo.

Pedina imprescindibile nel tandem d’attacco, è autore di 4 marcature. Poche per chi saprebbe incantare con prodezze più frequenti. Pochissime per una prima punta, abituata a svariare per tutto il reparto avanzato, dalla fascia destra al centro, sacrificandosi e supportando i compagni quando necessario. Di testa, su punizione, su azione: insomma, nessun segreto per Arrighini, capace di colpire in qualsiasi modo, con qualsiasi mezzo, e intenzionato ad aumentare la dose di frecce scoccate per le restanti sfide. Difensori del Catania, preparatevi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy