ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie C

Disfatta Catania a Foggia: cinque gol nel primo tempo è record storico

Disfatta Catania a Foggia: cinque gol nel primo tempo è record storico

Il Catania mai in campo allo Zaccheria surclassato di gol

Redazione ITASportPress

Batosta storica del Catania che perde a Foggia una partita senza mai giocarla. Cinque gol incassati nel primo tempo stabiliscono un record storico negativo per la squadra etnea. Allo Zaccheria è finita 5-1 per l'undici di Zeman con i gol di Merola (doppietta), Curcio, Ferrante e Petermann poi Greco nella ripresa per il Catania. Parafrasando un vecchio detto western, quando una squadra inizia il match dormendo e la difesa che trema incontra una squadra che scoppia di salute e con gli attaccanti in stato di grazia, l’esito è scontato. Foggia on fire, Catania a brandelli. Il duello tra maestro e allievo della C finisce tanti a pochi. Troppo il divario dei pedoni a disposizione per gli scacchisti Zeman e Baldini. Se poi il Catania incappa nei soliti errori, c’è poca storia. Cinque gol in quaranta cinque minuti per Merola e soci, Foggia che vince la terza gara di fila dopo Picerno e Paganese ed è la prima volta con Zeman alla guida in questa stagione. Foggia che raccoglie 3 punti in casa e che fa un bel passo per i play off. Per il Catania un pomeriggio da incubo e la sconfitta fa perdere terreno in chiave play off e preoccupa un tantino in ottica salvezza. Inutile in questa gara mettere ombre sul condottiero Baldini, visto che i problemi sono altri. Difficoltà nel fraseggio, approccio molle e mai un’uscita da dietro degna da Catania. Una batosta epocale allo Zaccheria nel primo tempo dove mai il Catania aveva incassato cinque gol.

La chiave - Leggere questa sfida attraverso la giornata nera del portiere Sala sarebbe sbagliato. Il Foggia ha giocato un primo round da padrone ed è stato facilitato, questo sì, dal gol lampo di Merola che ha sfruttato un bel cross di Petermann che di testa ha bucato Sala. Sul gol però pesa l’ingenuità a centrocampo di Rosaia che si è fatto rubare la palla dal numero 25 rossonero.  Ma la sfortuna quando vuole ci vede benissimo e il Foggia ha dilagato nel primo tempo con gol bellissimi dalla distanza con la difesa che ha fatto solo danni. Nella ripresa sul 5-0, quando i buoi erano già scappati dalla stalla, il Catania ha cominciato a reagire. Baldini ha effettuato subito tre cambi e qualche lampo si è visto. Etnei che hanno spinto con più decisione, col Foggia pronto a sfruttare le ripartenze. Nel finale è arrivato il gol di Greco per il 5-1 definitivo. Match senza più storia comunque allo Zaccheria in un secondo tempo dal sapore amaro per il Catania che esce scornato da Foggia dove non è mai rimasto aggrappato alla partita. I rossazzurri dopo il pari interno col Campobasso hanno sprecato un’altra chance per tonare a galla in zona play off. Per fortuna che mercoledì c’è in programma il recupero di Avellino che potrà far dimenticare questa umiliazione cocente in terra pugliese. Speriamo bene, ma oggi è notte fonda.

IL TABELLINO:

FOGGIA-CATANIA 5-1

MARCATORI: 1', 44' Merola, 17' Curcio, 25' Ferrante, 39' Petermann, 78' Greco.

FOGGIA (4-3-3): Dalmasso; Garattoni, Sciacca, Di Pasquale, Rizzo; Rocca, Petermann, Di Paolantonio (63' Garofalo); Merola (89' Gallo), Ferrante (63' Turchetta), Curcio (63' Rizzo Pinna). A disp.: Volpe, Girasole, Buschiazzo, Nicolao, Maselli, Gallo, Vitali. All. Zeman.

CATANIA (4-3-3): Sala; Albertini, Monteagudo, Lorenzini, Pinto (58' Simonetti); Rosaia (75' Izco), Provenzano (46' Cataldi), Greco; Biondi (46' Piccolo), Moro, Russini (46' Zanchi). A disp.: Stancampiano, Pino, Ercolani, Claiton, Ropolo, Bianco, Russo. All.: Baldini

ARBITRO: Pascarella di Nocera Inferiore (Pellino-Bocca).

NOTE: ammoniti Albertini, Pinto, Petermann, Moro, Di Pasquale.

tutte le notizie di