Gomez: “A Catania il periodo più bello. Con Atalanta ho segnato al Palermo, come vincere un derby”

Gomez: “A Catania il periodo più bello. Con Atalanta ho segnato al Palermo, come vincere un derby”

Lunga intervista all’attaccante dell’Atalanta, ex Catania, a La Sicilia

di Redazione ITASportPress

Lunga intervista a La Sicilia per l’ex attaccante del Catania, Alejandro Gomez. Tanti i punti toccati dal Papu, ora all’Atalanta: “A Catania è stato il periodo più bello della mia carriera. Dal 2010 al 2013, tre anni magnifici. Sono arrivato in Italia da perfetto sconosciuto, il Catania mi ha aperto le porte del calcio che conta. Catania resta un grande amore. Ho conosciuto ragazzi straordinari, amici, veri. Sotto il vulcano sono cresciuto come uomo. Ancora mi sento con Biagianti, sono felice che sia tornato in rossazzurro. Tanti ragazzi sono transitati da Catania, ogni anno ne arriva qualcuno pazzesco. Ricordo la simpatia di Suazo, ricordo Doukara, Moretti e Catellani. Ho ancora un rapporto con Paglialunga, Cani ed Ebagua che in allenamento tirava cannonate e faceva incavolare i difensori perché li graffiava. Tornare a Catania se i rossazzurri ritornano in A? Fate presto perché non sono più quel ragazzino di 21 anni che atterrava a Fontanarossa. Al Palermo non ho mai segnato con la maglia del Catania. Ma poi con la casacca dell’Atalanta ho fatto centro due volte. Ed è stato come vincere un derby”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy