La Casertana scaccia la crisi ma troppo poco Catania (3-2)

Al Pinto i rossazzurri soccombono

di Redazione ITASportPress

Al Pinto di Caserta il Catania soccombe battuto con il punteggio di 3-2. Si interrompe così la lunga striscia positiva degli etnei dopo cinque vittorie e tre pareggi. La Casertana comincia in modo egregio il 2021 e dopo una buona prestazione conquista i tre punti e ritrova la vittoria dopo un mese. Catania che ha sciupato anche un calcio di rigore con Sarao che poteva servire per accorciare le distanze prima della rete di Manneh. Ma il 3-2 del ghanese non è bastato per portare almeno via un punto da Caserta. Partita non brillante degli uomini di Raffaele che hanno commesso diverse leggerezze difensive. 

CRONACA – Primo tempo molto combattuto con la Casertana che ha affrontato il Catania a viso aperto. Al 4’ Dall’Oglio prova la deviazione sul calcio d’angolo, palla che termina alta. Occasionissima per il Catania al 10’: angolo di Piccolo, Dall’Oglio anticipato a due passi dalla porta. Buono l’approccio degli etnei che però subiscono il gol dei padroni di casa. Al 17’ prima presenza e prima rete stagionale di Turchetta che realizza di testa sul cross di Pacilli. Confente nulla può per evitare la rete.  Ma il Catania reagisce subito. Al 21’ pareggio deI rossazzurri: Piccolo infila l’angolino con un diagonale di precisione dal limite dell’area di rigore. Nei restanti minuti le due squadra ci hanno provato ma senza trovare il gol. Finisce il primo tempo: parità tra Casertana e Catania, le reti di Turchetta e Piccolo. Ad inizio ripresa si blocca nuovamente il parziale con la Casertana che sugli sviluppi di un corner calciato da Pacilli trova il gol con Carillo che sfrutta una uscita a farfalle di Confente. Il Catania però si concede alla Casertana che ha un ottimo atteggiamento e trova il terzo gol al 65’: filtrante di Izzillo per Cuppone, che con un tocco sotto batte Confente. Pochi minuti dopo il Catania beneficia di una rigore per per fallo di mano in area di rigore di Konate: Avella però respinge il tiro di Sarao dagli undici metri. Raffaele mette in campo Manneh che al 73’ accorcia le distanze. Il 22enne ghanese triangola con Piccolo e batte Avella in uscita. Nei titoli di coda di questo match spettacolare il Catania ha spinto alla ricerca del pareggio ma nulla di fatto anzi la Casertana con Icardi ha fallito una grande occasione. Si interrompe dopo otto turni la striscia positiva del Catania.   

TABELLINO

CASERTANA-CATANIA 3-2

CASERTANA (4-3-2-1): Avella; Hadziosmanovic, Carillo, Konaté, Del Grosso; Izzillo, Santoro, Icardi; Turchetta, Pacilli (83′ Polito); Cuppone (76′ Matese). A disp.: Zivkovic, Ciriello, De Vivo, Setola, Valeau, De Lucia, Petruccelli. All. Guidi.

CATANIA (3-4-2-1): Confente; Tonucci, Silvestri, Zanchi; Calapai (81′ Albertini), Dall’Oglio (66′ Manneh), Welbeck (90′ Maldonado), Biondi; Reginaldo (66′ Rosaia), Piccolo; Sarao. A disp.: Della Valle, Martinez, Noce, Pellegrini, Panebianco, Izco, Vrikkis, Pecorino. All. Raffaele.

ARBITRO: Perenzoni di Rovereto (Salama-Valente).

MARCATORI: 17′ Turchetta, 20′ Piccolo, 47′ Carillo, 66′ Cuppone, 74′ Manneh

NOTE: ammoniti Pacilli, Dall’Oglio, Del Grosso, Sarao, Tonucci. Al 69′ Sarao sbaglia rigore.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy