La rabbia dell’imprenditore Peppe Mascara: “Oggi al bar ho incassato solo 130 euro alzato dalle 6.30”

L’ex calciatore si è poi scagliato contro il presidente della Regione siciliana Musumeci

di Redazione ITASportPress
Mascara

Peppe Mascara ha concluso da qualche anno una onorata carriera brillando particolarmente a Catania e in parte anche a Napoli in coppia con Lavezzi. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, il folletto di Caltagirone è rimasto nel mondo del calcio facendo l’allenatore tra i dilettanti.Oggi Peppe è marito e papà di 4 figli a tempo pieno. Appena può fa di tutto per passare del tempo con la sua famiglia: “Le ore libere vanno dedicate totalmente alla moglie e ai figli”. Ma Peppe Mascara è anche un imprenditore, e poco tempo ha aperto un locale a Catania che gestisce lui in prima persona. Mascara sa esaltare tifosi (e non) con piatti della tradizione italiana nel suo ristorante “Quattrochiacchiere”. A causa del nuovo Dpcm del premier Conte che ha inserito la Sicilia in zona arancione, Mascara ha visto azzerare i suoi guadagni e ha protestato con un messaggio su Facebook prendendosela con il presidente della regione Sicilia Nello Musumeci reo a suo dire di aver accettato le nuove strette per limitare la pandemia del Coronavirus. “Musumeci dove sei ? Oggi al bar ho incassato 130€ sveglio dalle 6:30 con 5 operai dimmi tu cosa dobbiamo fare , tranquillo da lunedì io ed i miei ragazzi a pranzo e per cena siamo sotto casa tua , ringrazio in modo particolare la nostra clientela che ci sostiene anche per un semplice caffè”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy