Lucas Castro: “Il Catania di Bergessio, Papu e Pitu più forte del mio Cagliari”

Lucas Castro: “Il Catania di Bergessio, Papu e Pitu più forte del mio Cagliari”

El Pata in una intervista concessa alla Gazzetta dello Sport ha ricordato la sua priva avventura in Italia

di Redazione ITASportPress

Certi amori non si dimenticano facilmente quando si gioca a calcio. E’ il caso di Lucas Castro, detto «El Pata» alla sua seconda stagione a Cagliari ma che ha ancora tanti ricordi per il Catania, sua prima squadra in Italia, quando arrivò nel 2012. Una stagione fantastica alle pendici dell’Etna con Rolli Maran in panchina tanto che poi il mister trentino lo ha voluto a tutti i costi nell’estate del 2018 in Sardegna. Il Cagliari diede 6 milioni e mezzo al Chievo. Castro alla Gazzetta della Sport ha raccontato la sua amicizia col Papu Gomez. «Abbiamo giocato insieme a Catania. E’ fortissimo, un trascinatore nello spogliatoio. E’ l’idolo di tanti bambini perché la Papu dance ha logicamente più impatto della mia canzone . Sa quante maglie devo chiedergli. Per fortuna è tanto carino».

Avete fatto parte di quel Catania che con Maran nel 2013 chiuse a 56 punti. Era più forte del Cagliari di adesso?

«Sì. Creavamo tanto, io il Papu, Bergessio, Barrientos, ma questo Cagliari corre tanto ed è più giovane. Perse le prime due, ci siamo conosciuti meglio, il torneo è iniziato a Parma».

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy