ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie C

Segna Sipos e il Catania sbanca Avellino

Segna Sipos e il Catania sbanca Avellino

I rossazzurri si rialzano dopo il ko col Foggia

Redazione ITASportPress

Non sarà più tempo di parole, come ha sentenziato Francesco Baldini, ma riscatto e rivincita ci stanno bene in mezzo ai poderosi fatti mostrati dal Catania al Partenio-Lombardi di Avellino. La squadra etnea supera gli irpini con un bel gol di Sipos nella ripresa e si mette in scia play off. Trasferta, mon amour per gli etnei. Si giocasse sempre lontano da casa, il Catania sarebbe lanciassimo con 24 punti raccolti. La vittoria che aiuta a scordare la batosta di Foggia, riporta in alto il morale e ravviva il sogno play off, è meritata.  La reazione del Catania c’è stata e l’atteggiamento sin dai primi minuti è stato coraggioso. Anche in dieci uomini per l’espulsione di Lorenzini, il Catania non si è smarrito rimanendo equilibrato e attento anche alle ripartenze. Catania che ha difeso con le unghie e con i denti il vantaggio portando a casa una bella vittoria. Per il rush finale, può contare anche su questo.

Partita - Catania che ha avuto un atteggiamento autoritario in avvio rimanendo aggressivo quando la palla è rimasta sui piedi degli avversari. L’Avellino ha preso campo dopo dopo il quarto d’ora iniziale spingendo sulla destra e trovando la conclusione al 10’ con Kragl di testa. Avellino rimasto vivace con Ciancio che ha spinto sulla destra e il Catania non avendo i quinti alti non è più ripartito. Aloi vertice basso ha spinto, e Dossena ha avuto una buona occasione nel finale di un primo tempo bloccato e avaro di occasioni limpide. 

Ripresa - Squadre per lunghi tratti del secondo tempo attente a presidiare gli spazi più che attaccare. Poi l’episodio: inserimento perfetto di Cataldi che ha innescato Leon Sipos bravo a controllare e a depositare in rete sull’uscita del portiere. Rossazzurri in vantaggio. Catania subito dopo rimasto in 10 per l’espulsione di Lorenzini costretto a mettere giù Murano. Baldini ha messo dentro il giovane Pino, classe 2002, al posto di Russini. Cataldi ha svirgolato male spedendo la palla  sul palo a Stancampiano battuto. Il Catania nonostante l’inferiorità non si è smarrito mantenendo l’equilibrio e l’Avellino ha faticato a trovare lo spazio giusto. Gli irpini che hanno portato spesso palla, sono stati neutralizzati dai rossazzurri che hanno portato a casa una vittoria preziosissima.

IL TABELLINO

AVELLINO-CATANIA 0-1

MARCATORI: 63' Sipos

AVELLINO (3-5-2): Forte; Ciancio (72' Mastalli), Dossena, Silvestri; Rizzo (90' Mocanu), Carriero (72' Micovschi), Aloi, Kragl, Tito (82' Plescia); Kanoute, Murano. A disp.: Pane, Pezzella, Stanzione, De Francesco, Tarcinale. All. Gautieri.

CATANIA (4-3-3): Stancampiano; Albertini, Monteagudo, Lorenzini, Zanchi (72' Pinto); Rosaia (85' Izco), Cataldi, Provenzano (46' Biondi); Simonetti (85' Ropolo), Sipos, Russini (68' Pino). A disp.: Sala, Coriolano, Ercolani, Claiton, Bianco, Russo, Piccolo. All. Baldini.

ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa (Marchetti-Galimberti).

NOTE: Ammoniti Ciancio, Rosaia, Baldini, Aloi, Simonetti, Cataldi, Murano, Pinto. Espulsi al 42' Claiton per proteste, al 65' Lorenzini.

 

tutte le notizie di