Serie C, c’è ipotesi di mini playoff

Il covid potrebbe anche ridisegnare i playoff di Serie C

di Redazione ITASportPress

Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha concesso una intervista al Corriere del Mezzogiorno parlando dei possibili sviluppi del finale di stagione dopo la decisione di far slittare di una settimana l’ultimo turno e del possibile rinvio di qualche settimana dei playoff: «Questo è stato un campionato complesso, dove il campo è stato specchio dell’evoluzione pandemica del Paese. Abbiamo faticato e sviluppato un’attitudine a governare le difficoltà. Abbiamo affrontato la crisi in modo compatto, penso al lavoro dei presidenti e dei dirigenti dei club, e degli staff sanitari impegnati in un’attività di monitoraggio quotidiana. Tutto sotto il governo del professor Braconaro, nostro consulente medico–scientifico, che ha fornito una bussola per orientarci nella pandemia».

PLAYOFF  – «Il virus ha una dinamica evolutiva inimmaginabile. In Consiglio Direttivo abbiamo deciso di prevedere più finestre per poter recuperare le gare già rinviate, ed eventualmente le altre che dovessero sopraggiungere. L’auspicio è quello di disputare regolarmente i play dal 9 maggio, se così fosse vorrebbe dire che pandemia non ha creato ulteriori effetti distorsivi in campo. Pur posticipando di una settimana il termine della regular season abbiamo strutturato il calendario dei playoff e playout per consentire un margine di sicurezza in caso vi sia necessità di rinviare delle gare”. Sulla possibilità di far disputare i mini playoff Ghirelli spiega:  “Qualora invece la situazione dovesse aggravarsi abbiamo già sottoposto all’Assemblea di Lega una serie di ipotesi in base alla finestra temporale a disposizione. Nel caso si verificasse tale situazione, convocheremo d’urgenza un’assemblea di Lega per condividere la decisione con i club».

CLUB A RISCHIO –  «I segnali di stanchezza sono evidenti. Con Figc stiamo lavorando perché il governo conceda forme di sostegno allo sport, specie a quello di territorio: estensione al 2021 del credito di imposta sulle sponsorizzazioni, contributi per le spese sanitarie, rinvio delle scadenze fiscali, misure di liquidità. Figc e Ics hanno previsto un Fondo Sostegno Calcio di 5 milioni per le società di Serie C e B. Attendiamo di sapere qual è la posizione del governo e del sottosegretario Vezzali. Conosce bene le sfide del mondo dello sport, ci auguriamo possa contribuire attivamente nel suo nuovo ruolo. La pandemia è l’occasione per riformare il sistema calcio nel suo complesso. La crisi ha fatto prendere coscienza che il calcio vive sopra le sue possibilità, va ridisegnato. Ogni campionato deve avere la sua missione, le sue regole, una sostenibilità. I tempi sono maturi anche per affrontare la Legge Melandri. Le risorse provenienti dai contratti e dai diritti televisivi vengono distribuite non corrispondendo alle esigenze dei club minori».

Ghirelli
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy