Serie C, J. Stabia scappa ma Maldonado punge le Vespe. Al Menti è 1-1

Meglio nella ripresa la squadra etnea

di Redazione ITASportPress

Nel turno infrasettimanale della 22a giornata di Serie C, Juve Stabia e Catania hanno chiuso sull’1-1. Al Romeo Menti i rossazzurri hanno giocato una partita intensa maggiormente, nella ripresa, lasciando più campo agli stabiesi nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo. E i padroni di casa ne hanno approfittato passando in vantaggio con Scaccabarozzi la cui conclusione è stata deviata da Giosa. Catania che nel primo tempo ha sofferto parecchio anche sulle palle inattive con i difensori che hanno perso in diverse circostanze le marcature. Nella ripresa la mossa di Raffaele azzeccata di far entrare Golfo posizionandolo tra le due linee e passando al 3-4-1-2 ha cambiato il volto al match. Catania aggressivo che ha giocato bene e ha trovato il pareggio con Maldonado sugli sviluppi di una punizione deviata dalla barriera. Il pareggio del Menti è il risultato giusto e per il Catania è il terzo risultato positivo di fila. 

CRONACA – Il Catania con Izco schierato a sinistra del centrocampo a 5 comincia bene il match al Romeo Menti. La Juve Stabia indietreggia ma quando si affaccia dalle parti di Confente è pericolosa. Marotta ha una grande occasione che non sfrutta ma è bravo nell’occasione l’estremo difensore etneo a respingere in angolo da due passi. Rossazzurri hanno alzato il ritmo dopo il 10’ manovrando anche bene con idee e trame di gioco ma è mancato l’ultimo passaggio per attaccare la porta. Di Piazza e Sarao non aiutano tanto e via via la Juve Stabia prende coraggio. Mister Raffaele vuole che la squadra spinga di più, ma in campo c’è grande equilibrio e poco emozioni nella prima mezz’ora. 

Catania in ritardo nella chiusura e nel recupero delle palle. Anche la Juve Stabia fa tanta fatica a produrre gioco. Il Catania con qualche incertezza difensiva specie sulle palle inattive si fa sorprendere in due occasioni dai padroni di casa che hanno trovato anche un gol frutto di una conclusione di Scaccabarozzi deviata da Giosa nella propria porta. Primo tempo che va in archivio con un Catania spento negli ultimi 20’, che ha perso troppi palloni mentre la Juve Stabia dopo il gol ha preso fiducia e conquistato metri nel finale di tempo. I difensori etnei sulle palle inattive perdono le marcature e il Catania va in affanno. Si va all’intervallo con gli stabiesi in vantaggio al Romeo Menti nel turno infrasettimanale. Bene Maldonato e Welbeck ma davanti è mancata la cattiveria agonistica con Di Piazza e Sarao mai incisivi. 

Nella ripresa Raffaele ha tolto Izco sostituito da Zanchi e Golfo in attacco al posto di Dall’Oglio. Tridente d’attacco del Catania che passa al 3-4-1-2 con Golfo trequartista. Catania che è andato sugli esterni per cercare la superiorità numerica. Vallocchia ha chiamato all’intervento difficile Confente in una fase in cui la Juve Stabia ha cercato di amministrare il risultato e ha lasciato più campo al Catania che ha sfiorato il pareggio con Di Piazza di testa al 58’ ma bravo Russo a salvare. Golfo consente agli etnei di avere più uomini in avanti e il pareggio è arrivato con Maldonado che con la collaborazione di una deviazione in barriera ha battuto Russo. Dopo l’1-1 Raffaele ha mandato in campo Reginaldo che ha preso il posto di uno spento Sarao. Catania che attacca bene la profondità e la squadra sembra più incisiva anche negli ultimi sedici metri. Manneh in campo al 73’ al posto di uno sfinito Di Piazza. Il Catania ha preso campo alzando il baricentro contro una Juve Stabia in grande difficoltà. Squadre che hanno speso tantissimo in un campo pesante con le difese anche provate. L’1-1 soddisfa le due compagini che portano a casa un buon punto per i rispettivi obiettivi. 

TABELLINO

Juve Stabia-Catania 1-1

Marcatori: 42′ Scaccabarozzi; 64′ Maldonado

IL TABELLINO

JUVE STABIA (3-5-2): Russo; Mulè, Troest (87′ Garattoni), Esposito; Scaccabarozzi, Vallocchia (78′ Bovo), Berardocco, Mastalli (78′ Iannoni), Rizzo; Borrelli (78′ Ripa), Marotta (87′ Orlando). A disp.: Farroni, Lazzari, Caldore, Elizalde, Oliva, Guarracino, Fantacci. All. Padalino.

CATANIA (3-5-2): Confente; Tonucci, Silvestri, Giosa; Albertini (67′ Calapai), Dall’Oglio (46′ Golfo), Maldonado, Welbeck, Izco (46′ Zanchi); Di Piazza (74′ Manneh), Sarao (67′ Reginaldo). A disp.: Martinez, Claiton, Sales, Rosaia, Vrikkis. All. Raffaele.

ARBITRO: Panettella di Gallarate (Cravotta-Camilli).

MARCATORI: 42′ Scaccabarozzi, 64′ Maldonado

NOTE: ammoniti Esposito, Albertini, Vallocchia, Silvestri, Ripa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy