ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Stovini a ISP: “Baldini deve restare a Catania. Moro? Sassuolo scelta perfetta”

(Getty Images)

L'ex difensore del Catania ha parlato a Itasportopress

Redazione ITASportPress

Riguardo all’attualità in chiave Catania e all’attualità calcistica nostrana, la redazione di ItaSportPress.it ha intervistato in esclusiva Lorenzo Stovini, ex calciatore del club etneo (2006-2009).

Come giudica il pareggio del Catania contro il Potenza?

“Un pareggio che, tutto sommato, ci sta. Non ho visto tutta la partita. E’ vero che il Potenza era indietro in classifica, ma – in partite come questa – incide notevolmente il fattore campo. Un punto importante, a mio avviso”.

Qual è il suo punto di vista rispetto alla stagione degli etnei?

“Il valore della rosa è da prime sei, poi bisogna considerare tutto il contorno. Sul campo, sicuramente, sin qui stagione più che sufficiente”.

Cosa manca al Catania per tornare ai fasti dei suoi tempi?

“Io credo che, con una proprietà determinata, il Catania possa tornare in Serie A in appena due stagioni. La rosa attuale, ripeto, non è inferiore a tante squadre del girone…”.

La convince, a livello di espressione di gioco, Baldini?

“Molto. Spero resti, al fine di dare continuità al suo ottimo lavoro, sin qui, a Catania”.

L’ha stupita, a livello di rendimento, Moro?

“Ne sentivo parlare già bene a livello di Settore Giovanile. Vorrei soltanto dire una cosa…”.

Prego.

“Quando un calciatore come Moro dimostra di essere all’altezza, va bloccato subito e portato in un grande club. E’ vero che i giovani devono fare il loro percorso, ma – se hanno una marcia in più – vanno lanciati…”.

Come lo vede al Sassuolo?

“Molto bene. Va proprio nel club di Serie A più congeniale alle sue corde”.

Il “suo” Lecce invece?

“Il Lecce ha una grande tradizione storica. Non mi stupisce il campionato che sta facendo. Il duello tra i pugliesi e la Cremonese è molto entusiasmante! Mi aspetto un ritorno in Serie A con una buona visione per rimanere nella categoria. In ogni caso penso che la rosa del Lecce sia competitiva. In Serie A, può fare un’ottima figura”.

Capitolo Empoli, altro suo ex club: come giudica la stagione dei toscani?

“Molto buona. In panchina hanno Andreazzoli, che è molto sottovalutato, ma è uno dei migliori allenatori italiani. In più occhio a un paio di giovani, che potrebbero spiccare il volo presto…”.

Chi si contenderà lo scudetto in Serie A, in questo rush finale?

“Credo che Milan e Napoli siano avvantaggiate. Ma occhio all’Inter: la vittoria contro la Juve potrebbe aver trasmesso quel pizzico di adrenalina positiva in più…”.

tutte le notizie di