Vince la qualità del Catania ma tanti applausi al Rende

Vince la qualità del Catania ma tanti applausi al Rende

Ha deciso il match un gol di Biondi nel primo tempo

di Redazione ITASportPress

Tutto apparentemente facile, tutto fin troppo bello. Bastano 45 minuti, i primi, al Catania per piegare un modesto Rende, infilare il secondo successo consecutivo in campionato (il terzo con la Coppa Italia) e consolidare il sesto posto in classifica. Un gol di Biondi nel primo tempo è bastato per piegare gli ospiti che al Massimino hanno confermato i propri limiti anche se va rimarcato che nella ripresa i biancorossi ci hanno provato colpendo anche una traversa e portando numerosi assalti alla porta di Furlan. Il Catania oggi ha saputo soffrire e ha colpito nei momenti in cui doveva farlo, quando il Rende ha patito umane pause. Attimi in cui gli ospiti non ce l’hanno fatta a compensare la notevole differenza di calibratura tecnica. Ma il Catania, che oggi non ha avuto il sostegno della parte più passionale della tifoseria in aperto contrasto con la società, con ordine e equilibrio ha conquistato il bottino pieno e adesso guarda con più ottimismo alle prossime partite a cominciare dal recupero con la Paganese di mercoledì prossimo. Il Rende per impegno e combattività, espressi meglio nella ripresa, avrebbe meritato almeno un gol ma sarebbe stato crudele per gli etnei che con questo successo migliorano la condizione mentale e ritrovano più entusiasmo.

IL TABELLINO

Catania 1-0 Rende

Catania (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Silvestri, Esposito, Pinto; Biagianti (67′ Bucolo), Rizzo; Biondi (46′ Barisic), Mazzarani (67′ Catania), Di Molfetta (75′ Lodi); Di Piazza (90′ Noce). A disp: Martinez, Fornito, Llama, Curiale, Rossetti, Sarno. All: Lucarelli.

Rende (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Nossa, Bruno, Ampollini; Giannotti, Murati (78′ Godano), Scimia; Morselli (48′ Collocolo), Vivacqua (55′ Libertazzi), Blaze (48′ Origlio). A disp: Borsellini, Palermo, Drkusic, Cipolla, Ndiaye. All: Guardia.

Arbitro: Francesco Carrione della sezione di Castellamare di Stabia (Bruni-Laudato).

Marcatori: Biondi 6′

Ammoniti: Biondi, Rizzo, Bucolo; Bruno, Vivacqua, Scimia, Godano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy