ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

DA RECORD

Ancelotti, maestro di Champions: doppio record stabilito

(Getty Images)

Semifinale raggiunta col Real e traguardi da record per il mister di Reggiolo

Redazione ITASportPress

Nessuno come Carlo Ancelotti. Con la semifinale conquistata dopo il doppio confronto del suo Real Madrid contro il Chelsea, il tecnico italiano dei Blancos ha messo a segno un doppio traguardo da record che lo rende un vero e proprio "Maestro" della competizione.

Il mister di Reggiolo, infatti, è diventato il primo allenatore nella storia moderna a raggiungere la semifinale della Champions League in quattro decenni diversi. Dal 1999 con la Juventus al 2022 con le merengues, passando per le quattro conquistate col Milan dal 2003 al 2007 e le due col Real nel 2014 e nel 2015.

Ma c'è di più. Questa sua ottava volta tra i migliori quattro club d'Europa, gli permette di eguagliare un traguardo ottenuto prima solo da altri due allenatori. Ancelotti, infatti, si mette alla pari con Pep Guardiola e José Mourinho, i migliori allenatori nella storia della competizione da questo punto di vista.

Siamo sicuri che Carletto continuerà a stupire ancora...

Ancelotti (getty images)

 

IL LIBRO SUL MILAN "MILANELLO LA CASA DEL DIAVOLO"

"In un mondo che corre lasciando solo pochi secondi a ogni momento, Milanello è uno di quei posti che protegge il tempo e la sua figlia prediletta, la Storia, trasportandola negli anni. La leggenda della casa del Milan è fatta di racconti tramandati spontaneamente da una proprietà all’altra, da una squadra all’altra, da un allenatore all’altro, da una vita all’altra.

Con il passare degli anni sono cambiate le persone, mai il luogo che le ospitava, mai i valori che riusciva a trasferire a chi passava di lì. Così Milanello è diventata una scuola di comportamento, un luogo di culto. La casa e la «chiesa» del Diavolo. Più che un centro sportivo è una teca di ricordi custoditi con gelosia da tutti quelli che hanno avuto l’onore di entrarci, di viverlo nella sua quotidianità.

Milanello racconta passione: gli scherzi di Oddo, le lacrime di Pirlo, la gioia per le vittorie e la delusione per le sconfitte.

Milanello racconta attimi: le battute di Liedholm, gli spuntini in piena notte a crudo e champagne di Rocco e Rivera, le messe.

Milanello racconta mode e manie: il golf, la gabbia di Sacchi, i pavoni reali, il cane Max.

Milanello racconta aneddoti: dalle notti a terra di Van Basten e Weah alla lumaca mangiata da Gattuso per scommessa.

Milanello diventa casa: le feste di Natale del piccolo Paolo Maldini, i fiori e il verde di Berlusconi. E ancora storie di sigari, fantasmi, barbieri e visionari, promesse, grigliate, telefonate e superstizioni, incidenti, chiacchierate e tanti campioni. In una parola: Milan.

tutte le notizie di