Bayern Monaco-Psg, Choupo-Moting ex ‘al veleno’ per colpa… del padre: “Meritava più rispetto”

Il padre dell’attaccante sul trasferimento del figlio dalla Francia alla Germania

di Redazione ITASportPress
Choupo-Moting

Eric Maxim Choupo-Moting ha lasciato la scorsa estate il Paris Saint-Germain e ha trovato un’altra sistemazione di lusso: il Bayern Monaco. Il padre e agente dell’attaccante camerunese, Just Choupo-Moting, ha spiegato che i bavaresi hanno mostrato più “rispetto” nei confronti del figlio rispetto a quello che, apparentemente, hanno fatto a Parigi.

La sfida di Champions League di domani, che vedrà l’attaccante come grande ex, sarà magari, l’occasione per vendicarsi. Intervenuto ai microfoni de Le Parisien, il genitore del centravanti ha detto: “Meritava di essere preso sul serio, ma nella proposta (di rinnovo ndr) del Psg non abbiamo avvertito grande riconoscenza. Restare significava correre il rischio di essere nuovamente escluso dalla lista della Champions League, oppure sentire che era lì per le sue qualità umane”.

E ancora: “In Germania è molto più di questo. Questa è la prova, senza dubbio, che mio figlio ha fatto la scelta giusta per la sua carriera”.

Dichiarazioni che si potrebbero definire al veleno. Il diretto interessato, invece, al canali ufficiali del Bayern Monaco aveva parlato in altri termini: ““Se devo essere sincero, avrei preferito sfidare il Psg in finale e non subito. Neymar e Mbappé? Prima di tutto, sono ragazzi fantastici con cui è molto divertente passare del tempo non solo sul campo, ma anche fuori”, le sue parole.

Choupo-Moting
Choupo-Moting (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy