Cabrini: “Scandalizzato dal rosso a Buffon. Arbitri italiani li preferisco a quelli europei”

L’ex terzino bianconero dice la sua dopo l’eliminazione della Juventus dalla Champions League

di Redazione ITASportPress

RMC Sport, durante ‘Maracanà‘, è intervenuto l’ex bianconero Antonio Cabrini, che ha commentato l’uscita di scena dalla Champions della Juventus per mando del Real Madrid e tutte le polemiche che ne sono nate.

Su Real-Juventus
“Più che amarezza c’è presa di coscienza. Al termine della partita pensi come Buffon, ad un arbitro che negli ultimi minuti non ha capito niente. Questo arbitro in quel frangente non ha capito il momento della partita. O sei sicuro al 100%, e lui non lo era, o doveva far proseguire il gioco. Mi ha scandalizzato poi l’espulsione di Buffon, non puoi mandarlo fuori. Era tutta la squadra lì, poi è il capitano, l’unico che poteva parlare. Non è accettabile il rosso. Noi spesso in Italia ci lamentiamo dei nostri arbitri, ma vedendo queste prestazioni ne prenderei uno nostro tutta la vita. Non hanno la consapevolezza dell’importanza del match arbitri come quello di ieri sera”.

Sul rigore
“Nessuno a fine partita dice che quello non è rigore, se è a tuo favore. Ho apprezzato molto le dichiarazioni di Andrea Agnelli, ossia che in campo internazionale si stanno subendo ripercussioni, intendo a livello italiano. Ci si chiede se è qualcosa studiato a tavolino o se certi arbitri non sono di livello: io credo a questo secondo aspetto, per questo la Var è indispensabile, fondamentale a livello internazionale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy