Champions League, Ceferin: “In futuro non ripeteremo formato Final Eight”

Il presidente dell’Uefa spiega la motivazione

di Redazione ITASportPress
Ceferin

Novanta minuti per conquistare la qualificazione al turno successivo di Champions League. Un formato post lockdown senza la classica gara di andata e ritorno che sicuramente non piace a tutti i club che partecipano alla Final Eight della massima competizione calcistica continentale. Ma la UEFA non ripeterà il formato nel prossimo futuro. Lo ha assicurato il presidente della Federcalcio europea, Aleksander Ceferin, durante un’intervista all’AFP di Lisbona, sede della fase finale della UEFA Champions League. «Potrebbe essere interessante in futuro, ma non credo che potremo farlo, perché il calendario è troppo fitto. Non vedo dove potremmo piazzare un torneo in una o due settimane a maggio, credo sia impossibile», ha sottolineato Ceferin. Il presidente della UEFA ha anche assicurato che si aspetta che la stagione 2020/21 possa svolgersi normalmente, sebbene Ceferin non abbia parlato dei piani sui quali è al lavoro l’ente qualora non fosse possibile. «Fino a marzo non avevamo un piano e da allora abbiamo studiato dei piani B, C e D, quindi saremo in grado di adattarci perché il mondo non si fermerà per sempre a causa del virus», ha concluso Ceferin.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy