Champions League, harakiri Inter a Dortmund: da 0-2 a 3-2. Napoli, solo pari col Salisburgo

Champions League, harakiri Inter a Dortmund: da 0-2 a 3-2. Napoli, solo pari col Salisburgo

I risultati della serata europea

di Redazione ITASportPress

Dopo le partite delle 18.55, si sono giocate altre sei partite nel martedì sera di Champions League, che ha visto in campo le italiane Inter e Napoli. Per i nerazzurri una clamorosa sconfitta: vince a Dortmund 2-0 dopo il primo tempo, subisce la rimonta dei tedeschi nella ripresa, fino al 3-2 che condanna Conte alla sconfitta. Ora, per passare il turno, bisogna vincere a Praga con lo Slavia e fare punti col Barcellona a San Siro. Solo 1-1 per il Napoli al San Paolo contro il Salisburgo, nonostante una prova convincente dei ragazzi di Ancelotti: i punti sono 8 in classifica, al secondo posto, a +4 proprio sugli austriaci.

BORUSSIA DORTMUND-INTER 3-2
Gara a due facce in quel di Dortmund: l’Inter domina il primo tempo in lungo e in largo, al 5′ passa in vantaggio con una splendida giocata personale di Lautaro Martinez, che tira dopo una bella discesa da destra a sinistra, mentre al 40′ altra bellissima azione nata per un doppio dribbling di Brozovic, Lautaro cambia gioco sulla destra per Candreva, assist al centro dove Vecino di prima infila il raddoppio. Gialloneri pericolosi solo con un tiro di Götze centrale parato da Handanovic e un destro telefonato di Hazard. Nel secondo tempo, solo Dortmund: Hakimi al 51′ con un destro ravvicinato (e fortunoso) trova l’angolino, al 64′ arriva il pareggio per errore di Candreva da rimessa laterale. Per sbaglio l’esterno serve dalla touche un avversario, Brozovic si fa anticipare, palla in mezzo per Brandt che firma il 2-2. Tante disattenzioni dell’Inter, davvero irriconoscibile rispetto ai primi 45′, e il Borussia ne approfitta, creando occasioni su occasioni, finché al 77′ Hakimi riceve l’imbucata e col destro fa doppietta per il 3-2 per gli uomini di casa. Conte scoraggiato, finisce così.

NAPOLI-SALISBURGO 1-1
Solo pareggio per il Napoli al San Paolo contro gli austriaci, che al 10′ sono già in vantaggio per un rigore del solito Haaland (7 gol in 4 gare di Champions, prima volta che gioca la competizione in carriera), nonostante un buon avvio degli azzurri. Infatti, due minuti più tardi è incredibile il palo interno colpito di testa da Callejon sul cambio di gioco perfetto di Insigne. Il più attivo però è Lozano, davvero indiavolato: al 24′ scaglia un potente mancino che il portiere è costretto a mettere in angolo, al 44′ segna l’1-1 con un destro fortissimo dal limite con palla nell’angolino. Prima, Insigne si era divorato il pareggio sul contropiede portato avanti da Fabian Ruiz. Al 57′ Lozano spara alto da buona posizione, mentre al 73′ Insigne colpisce l’incrocio dei pali con un cross, divenuto improvvisamente tiro: palla che sbatte sul legno, poi sulla testa del portiere e poi va in corner. Non ne vuole sapere di entrare, nemmeno con Llorente gettato in mischia, e finisce così.

LE ALTRE
Pareggio rocambolesco a Londra: Chelsea-Ajax finisce 4-4, con i Blues sotto 1-4 fino al 63′, poi la grande rimonta, che non si è completata per un soffio. Olandesi in nove uomini nel giro di pochi minuti per i doppi gialli inflitti a Blind e Veltman, così il Chelsea ha recuperato tre gol, vedendosi anche annullato il quinto. Nel girone del Napoli, il Liverpool non sbaglia col Genk e vince 2-1, scavalcando gli azzurri in vetta alla classifica. Il Valencia si scatena nel finale col Lille: tre gol in pochi minuti verso la fine, 4-1 inflitto al Lille. Il Lione fa fuori il benfica 3-1, non senza qualche difficoltà.

I risultati finali:

Barcellona-Slavia Praga 0-0
Zenit-Lipsia 0-2
Chelsea-Ajax 4-4
Borussia Dortmund-Inter 3-2
Lione-Benfica 3-1
Liverpool-Genk 2-1
Napoli-Salisburgo 1-1
Valencia-Lille 4-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy