Champions League, Juventus raggiunta al 90′ dall’Atletico Madrid. Atalanta travolta a Zagabria

Champions League, Juventus raggiunta al 90′ dall’Atletico Madrid. Atalanta travolta a Zagabria

Al Wanda Metropolitano finisce 2-2, la Dea perde 4-0 in Croazia

di Redazione ITASportPress

Il primo mercoledì della nuova edizione della Champions League si conclude non in maniera positiva per le due squadre italiane impegnate: la Juventus scappa via sul 2-0 in casa dell’Atletico Madrid (cosa davvero rara che una big europea vinca al Wanda Metropolitano), poi si fa raggiungere sul 2-2 dalle reti di Savic ed Herrera, quest’ultima al 90′. Per l’Atalanta un debutto da incubo nella massima competizione Uefa: la Dinamo Zagabria vince 4-0.


Per quanto riguarda i bianconeri di Sarri, tutto si decide nel secondo tempo: assist geniale di Higuain per Cuadrado, che rientra sul piede debole e mette sotto all’incrocio al 48′ con Oblak immobile; al 65′ azione manovrata, cross dall’esterno e stacco vincente di Matuidi per il raddoppio. Accorcia le distanze l’Atletico cinque minuti più tardi con il tocco sotto misura di Savic. Assedio dei Colchoneros, che impattano prima contro Szczesny e poi richiedono un rigore per fallo di mano di Bonucci, ma il pareggio tanto voluto arriva solo al 90′ con uno stacco spettacolare di Hector Herrera. Incredibile Cristiano Ronaldo nel recupero: ne fa fuori due con giocate sensazionali, poi col destro apre troppo e non firma il 2-3.


Vi era grande attesa per capire l’impatto dell’Atalanta in Champions, diciamo che non poteva andare peggio. Allo Stadio Maksimir la Dinamo Zagabria s’impone 4-0, un risultato senza discussioni per una partita dominata dall’inizio alla fine: al 10′ Leovac da pochi passi infila Gollini su assist dalla destra, poi si scatena l’ex Spezia Orsic. Al 31′ segna con un diagonale precisissimo dopo lo scarico di un compagno dalla sinistra, al 42′ appoggia in rete da un metro e chiude i conti al 68′ in libertà sul lancio di Teophile. Nelle prime tre marcature decisivo Dani Olmo, davvero imprendibile. Notte da dimenticare per i nerazzurri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy