ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Superlega

Champions League, la Juventus rischia uno o più anni di squalifica

(Getty Images)

La Uefa non farà sconti per il progetto Superlega non ancora abbandonato

Redazione ITASportPress

L'Uefa non farà sconti a Juventus, Real Madrid e Barcellona perchè ancora oggi non hanno abbandonato il progetto Superlega. I tre club hanno alzato il tiro rispondendo alla Uefa che ha avviato un procedimento disciplinare nei loro confronti. Sul sito della Juve pubblicato giorni fa un comunicato che ribadisce la ferma volontà di non arretrare di un passo, reputando anzi "l’apertura dei procedimenti disciplinari da parte dell’UEFA ... un attacco diretto alle norme della legge che i cittadini dell’Unione Europea hanno democraticamente stabilito".

COSA PUO' SUCCEDERE - L'Uefa non ha usato il pugno di ferro con le nove società che si sono tirate fuori dal progetto. Accordo per un patteggiamento con sanzioni economiche ma le tre resistenti saranno punite duramente e si pensa che l’entità della pena possa essere durissima. L'art. 49 riconosce all’Uefa giurisdizione unica su “creazione, cancellazione e organizzazione dei tornei”, e dice che eventuali tornei non Uefa devono essere approvati come stabiliscono le regole Fifa. Il 51 impedisce alleanze senza l’autorizzazione di Nyon.  «Ceferin ha detto chiaramente che ora si andrà avanti con la parte sanzionatoria. Noi della Uefa andremo avanti. Nell’articolo 51 non è prevista una sanzione definita, quindi sono gli organi giudicanti Uefa a decidere la sanzione che può anche essere estrema. Poi ci sarà il ricorso al Tas, poi può darsi anche la giustizia ordinaria. Le tre squadre hanno sottolineato che il Tribunale di Madrid ha dato loro ragione» ha detto Evelina Cristellin dell'Esecutivo di Nyon. Senza una previsione, i giudici potrebbero decidere anche una squalifica per uno o più anni.

 (Getty Images)
tutte le notizie di