Il Liverpool è campione d’Europa: battuto 2-0 il Tottenham, gol di Salah e Origi

Il Liverpool è campione d’Europa: battuto 2-0 il Tottenham, gol di Salah e Origi

Sesta volta in trionfo i Reds, dietro solo a Real Madrid e Milan per titoli vinti. Delusione per gli Spurs, che comunque hanno disputato un’ottima partita

di Redazione ITASportPress

Il Liverpool è per la sesta volta nella storia campione d’Europa: battuto 2-0 il Tottenham nella finale di Champions League del Wanda Metropolitano con gol al 2′ di Mohamed Salah su calcio di rigore e all’87’ con Origi, che nella ripresa ha preso il posto di uno spento Firmino. Una finale non bellissima per gioco espresso, che si è accesa specialmente nel finale: nel momento di maggiore pressione degli Spurs per recuperare lo svantaggio, la squadra di Klopp ha saputo colpire con il suo attaccante di nazionalità belga con un chirurgico diagonale nell’angolino basso. È festa grande per i Reds, niente da fare per Pochettino e il suo Tottenham, che per la prima volta disputavano l’atto finale della massima competizione europea.

PRIMO TEMPO – Pronti, partenza, gol: dopo 24 secondi l’arbitro Skomina ravvisa il tocco col braccio di Sissoko nella propria area e il Liverpool passa in vantaggio: rigore centrale ma vincente di Salah, non c’è stato nemmeno bisogno del Var. La squadra di Klopp gestisce meglio la manovra, il Tottenham si fa vedere solo con un pimpante Son, l’ultimo ad arrendersi, con tanti scatti e conclusioni spesso respinte sul nascere. Al 38′ botta mancina di Robertson dalla distanza, Lloris è chiamato ad alzare in angolo, mentre nel finale di tempo è il centrocampista danese Eriksen dal limite ha tanto spazio, ma col mancino spedisce altissimo.

SECONDO TEMPO – Non è il Liverpool che ci aspettavamo come qualità del gioco, ma ha saputo essere concreto, specialmente in difesa con chiusure straordinarie da parte di Matip e Van Dijk. Il Tottenham fraseggia di più, ma stentano le occasioni, anzi il Liverpool sfiora il raddoppio con Salah. Gli Spurs si accendono nel finale: Alli va a botta sicura, un difensore respinge; al minuto 80 Son va col destro e Alisson è strepitoso nella respinta, così come su Lucas Moura (partito dalla panchina) in tap-in. In mezzo Milner ha messo a lato di pochissimo e poteva chiuderla. Alisson vola anche su Eriksen, poi ci pensa Origi a sigillare il successo con un grandissimo diagonale: 2-0 Liverpool. C’è tempo per altre due parate di Alisson, poi il fischio finale: i Reds sono campioni d’Europa per la sesta volta nella storia. Davanti hanno solo Real Madrid e Milan nell’albo d’oro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy