ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Champions League

Inter, Calhanoglu: “Vogliamo passare il turno ma il Liverpool è forte”

Calhanoglu (getty images)

Il turco ha presentato il match di domani contro il Liverpool

Redazione ITASportPress

Manca sempre meno al fischio d'inizio di Inter-Liverpool, andata degli ottavi di finale di Champions League. In vista del big match di mercoledì 16 alle 21:00, Hakan Calhanoglu, al fianco di mister Simone Inzaghi, ha risposto alle domande dei giornalisti collegati nella conferenza stampa di vigilia.

Avete fatto due ottime partite nel girone con il Real Madrid ma in nessuna avete portato il risultato a casa, qual è l’errore da non ripetere in vista della doppia sfida contro il Liverpool?

"Sono d’accordo, abbiamo giocato veramente bene con il Real Madrid, abbiamo messo in campo il nostro gioco, creato tante occasioni ma non abbiamo fatto gol. Domani dobbiamo creare e fare gol, chiudere e andare fino alla fine perché contro il Liverpool sarà una partita molto intensa".

C’è un segreto per questa tua stagione che dal punto realizzativo e degli assist è stata la migliore fino ad ora?

"Il mio segreto penso che sia il mio cuore e la mentalità. Sono arrivato in una squadra che ha una mentalità vincente e sono venuto qui per quello. Li ringrazio perché mi hanno dato una grande mano, poi con il mister gioco in un altro ruolo che mi piace molto, perché ho più la palla, poi il resto deve venire da me, dalla qualità e dai miei compagni".

Hai trovato grande continuità quest’anno, cosa è cambiato per te a livello personale?

"Sono migliorato anche grazie al mister e al suo staff, sono qui tutti i giorni per migliorare i giocatori, io sento questo e faccio il mio meglio sul campo".

Conosci più di tutti i tuoi ex compagni del Milan, secondo te domani tiferanno per voi perché andiate il più avanti possibile in Champions o per loro?

"Ho tanti amici lì ma non credo che tiferanno per noi domani. Questo non mi interessa perché io sto guardando solo al mio lavoro. Noi guardiamo a noi, domani dobbiamo lottare e prepararci al meglio per la sfida".

Quando hai firmato per l’Inter ti aspettavi a questo punto dell’anno di essere in corsa per tutte le competizioni?

"Sono molto contento, in sei mesi ho vinto un trofeo che mi mancava, voglio vincere anche la Coppa Italia ma la Champions è sempre un sogno, vediamo cosa succederà domani, noi dobbiamo stare uniti e dimostrare in campo quanto valiamo: se giochiamo il nostro gioco domani secondo me faremo bene".

Quanta voglia avete di giocare una partita così importante e centrare l’obiettivo dei quarti di Champions che manca da 11 anni?

"Io ho già perso gli ottavi contro l’Atletico Madrid su rigore, domani spero di vincere,  ".

Domani affronterete un centrocampo molto dinamico, come pensate di fronteggiare questa difficoltà?

"Loro sono dinamici in mezzo, lo sappiamo, però domani andremo sul campo con personalità. Sono pronto perché mi aspettavo questa partita, affrontando una squadra forte si vede anche la tua personalità, come stai in campo, siamo pronti".

 (Getty Images )
tutte le notizie di