Liverpool, l’ex Cissé: “Gerrard a Istanbul chiese a Benitez di lasciare lo spogliatoio, fece discorso da brividi”

“Ci vogliono gli attributi per fare una cosa così”

di Redazione ITASportPress

25/05/2005: una data che, purtroppo, i tifosi del Milan difficilmente dimenticheranno. A Istanbul va in scena la finale di Champions League più incredibile di sempre. I rossoneri, avanti nel primo tempo 3-0 grazie alla rete di Paolo Maldini e alla doppietta di Hernán Crespo, si fanno riacciuffare nella ripresa dal Liverpool, a segno nell’arco di sei minuti con Steven Gerrard, Vladimír Šmicer e Xabi Alonso, e poi si fanno ipnotizzare nella lotteria dei rigori da Jerzy Dudek. Uno di quelli che riuscì a battere Dida dagli undici metri fu Djibril Cissé, entrato al minuto 85 al posto di Milan Baroš. Proprio l’ex attaccante francese dei Reds ha confidato al Mirror un retroscena legato all’ex centrocampista dei Los Angeles Galaxy, che all’Ataturk trascinò in campo e fuori la squadra allenata ai tempi da Rafa Benitez: “Quel giorno a Istanbul pronunciò il miglior discorso che io abbia mai sentito nella mia carriera. Chiese a tutti di lasciare lo spogliatoio, perfino a Benitez, voleva stare da solo con i compagni. Questo ci diede la carica giusta per vincere la partita. Ci vogliono gli attributi per fare una cosa così. Gerrard diventerà un grande manager, è nel suo DNA. Non so se è quello che vuole fare, ma ora sta allenando nell’Accademy del Liverpool e penso che per lui sia solo l’inizio”.

cissé

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy