Liverpool, Salah: “Finale di Champions? Ci penso tutti i giorni. L’anno scorso…”

Liverpool, Salah: “Finale di Champions? Ci penso tutti i giorni. L’anno scorso…”

“È un’emozione, non vediamo l’ora”

di Redazione ITASportPress
Salah

“Questa volta sarà diverso”. Il Mohamed Salah pensiero è, in sintesi, questo. L’attaccante del Liverpool si appresta a giocare la finale di Champions League contro il Tottenham di sabato sera. La seconda finale consecutiva dopo quella persa contro il Real Madrid nella passata stagione.

L’egiziano, intervistato da Sky Sport, si è detto pronto al match e ansioso di scendere in campo, con la speranza che la sua gara duri di più rispetto a quella dell’anno scorso dove l’infortunio alla spalla lo aveva messo ko e costretto a lasciare la battaglia sul campo.

NON VEDO L’ORA – “Sono molto emozionato. L’anno scorso sono stato sfortunato e la squadra ha perso. Ora abbiamo un’altra occasione, c’è grande emozione da parte di tutti. Sarà una partita difficile, ci conosciamo bene con il Tottenham perché ci siamo affrontati in campionato, dove siamo arrivati davanti a loro. Ma questo non vuol dire nulla, sarà una partita a sé, siamo concentrati e vogliamo vincere”. “Se sto pensando a come andrà? Immagino tutti i giorni come potrà essere. È un’emozione, non vediamo l’ora”. “Cosa ci ha detto Klopp? Abbiamo ancora tempo per il classico incontro per definire i dettagli. Conta la fortuna, ma dovremo impegnarci a fondo”.

DA EX – Un pensiero anche alla sua ex squadra ed in particolare a De Rossi: “Il suo addio alla Roma? Daniele è una leggenda del club e del calcio italiano, un grande amico. Non so cosa dire, ho visto la partita e l’affetto dei tifosi che lo salutavano. Ha fatto tanti sacrifici per la sua squadra, vorrei ringraziarlo, è uno dei migliori con cui abbia giocato. Buona fortuna per il futuro. Premier? Sarebbe bello, ma non so se ci sia la possibilità. Mi piacerebbe giocare ancora con lui, è un ottimo giocatore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy