Champions League

Milan, non basta la grinta: col Porto finisce 1-1

Rade Krunic, Milan (Getty Images)

Il Milan non si arrende contro il Porto e strappa il pareggio nel match casalingo

Redazione ITASportPress

Primo punto dopo tre sconfitte per il Milan. I rossoneri interrompono il filotto di tre k.o. consecutivi, ma non riescono a prendersi la vittoria, rimanendo così fanalino di coda del girone. Il Porto si illude dopo una partenza lampo, ma la spinta di San Siro aiuta gli uomini di Pioli a firmare l'1-1.

LA PARTITA

L'avvio è tutto di marca portoghese. Il Porto va vicinissimo al vantaggio dopo solamente 1' con Evanilson, che non inquadra lo specchio per poco. L'incontro si sblocca al 6': Grujic ruba palla su Bennacer, entra in area e trova Luis Diaz, che davanti a Tatarusanu non si fa pregare. Il vantaggio galvanizza gli ospiti che sfiorano il raddoppio prima con Otavio (tiro alto) e poi con Grujic, che trova la deviazione decisiva del portiere rossonero. Il copione sembra destinato a non cambiare nella ripresa, quando al 55' Evanilson colpisce la traversa. Al 61', però, Mbemba sbaglia tutto e provoca un goffo autogol, propiziato anche dalla caparbietà di Kalulu. Il Milan trova coraggio e si porta avanti in cerca del 2-1. L'assalto finale, però, non premia gli uomini di Stefano Pioli.

tutte le notizie di