Mourinho: “Finale di Champions? Klopp e Pochettino meritano di vincere, ma…”

Mourinho: “Finale di Champions? Klopp e Pochettino meritano di vincere, ma…”

“Io il Psg? Non posso andare dove c’è già un allenatore…”

di Redazione ITASportPress
Mourinho

Interessante intervista rilasciata da José Mourinho a L’Equipe. Il tecnico portoghese, “a riposo” dopo l’esonero dal Manchester United, pensa al futuro senza perdere d’occhio il presente. Lo Special One, accostato spesso a diversi top club d’Europa, ha fatto il punto sulla sua situazione e ha commentato, a modo suo, quella che sarà la prossima finale di Champions League tra Tottenham e Liverpool.

CHAMPIONS – Parte subito forte Mourinho. Tra un in bocca al lupo, molto simile ad una “gufata”, ecco il suo pensiero sulla finale di Madrid: “Pochettino cosa ha vinto?”, inzia a commentare il portoghese: “Io ammiro il lavoro di Mauricio e di Jurgen, e penso che entrambi meritino in questa stagione di vincere qualcosa. La Champions League sarebbe un trofeo davvero importante per loro, ma uno perderà. Jurgen giocherà la sua terza finale di questa competizione, non oso immaginare se dovesse perderla…Sarebbe la terza sconfitta”.

FUTURO – Ma poi, Mourinho si concentra anche sul proprio futuro e sulla Ligue 1. L’allenatore ex Inter, infatti, è stato spesso accostato a diversi club francesi: “Psg? No, non posso andare dove hanno già un allenatore”. E poi aggiunge, con annessa stoccata alla Juventus: “Il Psg è un club di dimensione mondiale ma non ha ancora vinto a livello europeo e questo è un dettaglio importante. E’ la stessa cosa che dico quando si parla di allenatori. Puoi avere grandi qualità, ma se alla fine della carriera non hai vinto a livello europeo, ti manca qualcosa. Il Psg è in questa fase: come Juventus e Bayern domina nel proprio campionato, ma è subito dietro ai top club europei“.

LIGUE 1 – Visto spesso allo stadio del Lille, poi ha aggiunto: “Ho tanti amici a Lille, per quello mi vedete spesso lì. Credo che Galtier (allenatore del Lille ndr) sia l’allenatore dell’anno. Non so se sia il migliore, ma sicuramente è quello che ha fatto meglio”. E ancora sulla squadra francese: “Pepé come Neymar e Mbappé? Ha giocato quasi tutte le partite ed è stato decisivo per il Lille, ma quando si parla di quei due, insomma, sono due tra i più forti del mondo. Mbappé se non fosse stato per l’assenza in tre partite credo che sarebbe stato il capocannoniere d’Europa. Mentre Neymar a causa dell’infortunio ha giocato mezza stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy