Psg, k.o. e record negativo in Champions. Tuchel: “Non mi sento a rischio esonero…”

I francesi battuti dal Lipsia nel terzo turno di Coppa

di Redazione ITASportPress

2-1 per il Lipsia contro il Paris Saint-Germain, finalista della scorsa edizione della Champions League. Un risultato che sorprende e che pone l’accento, ancora una volta, sul tecnico dei francesi Thomas Tuchel. Il mister, spesso dato in bilico alla guida dei parigini, ha commentato a RMC Sport la prova dei suoi e la sua situazione alla guida del club.

Psg sconfitto, parla Tuchel

Psg Tuchel (getty images)

“Ci siamo dimenticati di giocare nel secondo tempo”, ha ammesso Tuchel al termine della gara. “Poi c’è stato questo rigore, poi il cartellino rosso. Difficile fare qualcosa in dieci uomini. Se il mio ruolo in panchina è a rischio? No, non mi sento in pericolo. Non c’è nessun problema per i giocatori rispetto a quello che sta succedendo in società. Abbiamo fatto una bella partita nel primo tempo, è stata più difficile nel secondo. Se vinciamo 1-0 al Parco dei Principi avremo vinto lo scontro diretto. Non abbiamo dubbi”.

E ancora: “Non dobbiamo sempre aspettarci di vincere 3 o 4 a 0. Spesso, ho l’impressione che la stampa e l’ambiente siano molto critici nei nostri e miei confronti. È la vita di un allenatore a Parigi. Non è un problema per me. Il gruppo mi sostiene. Siamo primi in campionato. A volte ci sono fasi difficili nello sport”.

E poi c’è quel record negativo che i più attenti non avranno certo ignorato. Come riporta Opta, infatti, il Psg non partiva così, ovvero con 3 punti in 3 partite, dalle stagioni 1997/98 e 2004/05, le uniche 2 stagioni in cui non è poi riuscito a superare la fasi a gironi della Coppa. Un precedente al quale Tuchel dovrà fare molta attenzione…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy