Real Madrid eliminato, le scuse di Varane: “È tutta colpa mia. Nessuna parola negli spogliatoi…”

Il difensore protagonista di due errori che hanno portato ai gol del Manchester City

di Redazione ITASportPress

Era probabilmente una delle sfide più attese della Champions League e Manchester City-Real Madrid si è confermata una grande gara. Gli inglesi di Guardiola hanno vinto 2-1 sugli uomini di Zinedine Zidane, decisivi però gli errori di Raphael Varane, pilastro della difesa blanca. Sia in occasione della rete di Sterling sia in quella di Gabriel Jesus, evidenti le responsabilità del centrale francese che, al termine della gara, ha fatto mea culpa.

Varane: “È tutta colpa mia”

Varane
Varane (getty images)

Parlando dopo la gara, come riporta ESPN, il francese ha ammesso: “La sconfitta? È colpa mia. Mi dispiace per lo sforzo che hanno fatto i miei compagni. Forse abbiamo rischiato troppo. Ci sono zone del campo in cui gli errori si pagano a caro prezzo e se sbagli non puoi riprenderti”, ha dichiarato Varane. “Mi sentivo bene per questa partita e mi dispiace sia andata così. Ringrazio i compagni per il sostegno. Ora dobbiamo reagire con carattere”.”Quale è stata la reazione negli spogliatoi? Non abbiamo parlato, non tanto. Non c’era bisogno di dire nulla. Tutti sanno quanto sia dispiaciuto per quello che è accaduto. Sono uno a cui piace competere, ho perso, siamo stati eliminati. Ovviamente non posso e non possiamo essere contenti”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA COMPAGNA DI UN CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy