Real Madrid, Zidane nei guai contro l’Inter

Al tecnico mancano diversi difensori

di Redazione ITASportPress
Zidane

Doppia trasferta per il Real Madrid che non avrà il difensore Sergio Ramos. Domani contro il Villareal e poi mercoledì a San Siro contro l’Inter, Zidane dovrà rinunciare al suo perno della retroguardia. Un’assenza pesante come quella di Romelu Lukaku all’andata a Madrid. Sergio Ramos è uscito al 43’ della goleada 6-0 della Spagna sulla Germania, sul 3-0. Gli accertamenti effettuati ieri dallo staff medico del Madrid nel quartier generale Real hanno evidenziato una lesione muscolare al bicipite femorale della coscia destra: il club non ha delineato tempi di recupero ma immaginarlo in campo tra cinque giorni contro l’Inter appare proibitivo. Occhio a un dato riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport: nelle ultime otto partite che Sergio Ramos ha saltato in Champions League, il Real ne ha perse sette. Zidane ancora non ha la certezza di poter contare su Raphael Varane, uscito malconcio da un duello aereo contro la Svezia, ma la contusione alla spalla del centrale francese preoccupa meno. Al suo fianco si apre il casting: possibile il rientro di Nacho Fernandez, k.o. nel Clasico di tre settimane fa, ma anche Éder Militao, che si è messo alle spalle il virus. Ieri si è allenato in gruppo, al pari di Casemiro, negativo da mercoledì, e soprattutto di Hazard, rivisto ieri per la prima volta. Ma al di là delle assenze altrui, la reazione al doppio svantaggio e il prestazione nella ripresa di Valdebebas, dopo tre occasioni nel primo tempo, sono l’argomento più forte per credere nelle possibilità dell’Inter col Real, all’alba di un ritorno da cui servirà spremere almeno 7 punti in tre partite. Un’impresa, dice Conte. Ma a suo modo è anche motivo di fiducia ricordare che i tre gol madrileni sono arrivati su tre leggerezze, evitabili e da evitare. Un Sergio Ramos in meno aiuta, da qui in poi tocca all’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy