Roma, l’Uefa apre procedimento contro Pallotta per “Condotta inappropriata”

Roma, l’Uefa apre procedimento contro Pallotta per “Condotta inappropriata”

Non sono piaciute alla Uefa le dichiarazioni post partita del numero uno giallorosso

di Redazione ITASportPress

«È inaccettabile un arbitraggio simile, tutti si sono accorti di quanto accaduto in campo – le parole di James Pallotta dopo la partita di Champions con il Liverpool–. Il fuorigioco fischiato a Dzeko (e il conseguente rigore negato, ndr), il fallo di mano su El Shaarawy che ci avrebbe consentito di giocare in superiorità numerica per 30’, un altro intervento su Schick. Non si può andare avanti così, tutti in questo modo rischia di diventare ridicolo». Queste dichiarazioni hanno indotto l’Uefa ad aprire un procedimento nei confronti del numero uno giallorosso per “Condotta inappropriata”. Pallotta, ha chiesto l’introduzione della Var dopo essersi lamentato per le decisioni arbitrali avvenute nella semifinale di ritorno di Champions League all’Olimpico. La Commissione disciplinare, etica e di controllo dell’Uefa ha aperto un procedimento nei confronti del presidente della Roma che sarà trattato nel corso della riunione in programma il prossimo 31 maggio. A fine maggio oltre a Pallotta verrà valutata dalla Commissione disciplinare dell’Uefa anche la società giallorossa chiamata a rispondere di accensione di fumogeni (stessa accusa mossa anche al Liverpool), organizzazione insufficiente e scale bloccate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy