Sergio Ramos nei guai dopo l’ammonizione volontaria: la Uefa ha intenzione di punirlo

Sergio Ramos nei guai dopo l’ammonizione volontaria: la Uefa ha intenzione di punirlo

Il centrale del Real Madrid rischia una squalifica più lunga

di Redazione ITASportPress
Sergio Ramos
La commissione disciplinare dell’UEFA ha ritenuto colpevole Sergio Ramos: il giallo volontario preso contro l’Ajax può costargli l’andata dei quarti di finale di Champions League.

La commissione etica e disciplinare dell’UEFA ha deciso di punire il centrale difensivo del Real Madrid in seguito al cartellino giallo volontario preso contro l’Ajax nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Ramos era stato ammonito per un fallo su Dolberg sul risultato di 1-2, dopo essersi accordato con la propria panchina, in modo da saltare il ritorno e “pulire” le sue diffide in vista della fase successiva. Era stato lo stesso centrale a confessare l’intenzionalità del suo gesto

RISCHIA – Il caso è stato prima messo sotto osservazione dall’UEFA, che oggi ha comunicato di aver riconosciuto come colpevole il classe 1986 spagnolo reo di aver anche ammesso l’intenzionalità del gesto, salvo poi tornare su suoi passi e cercare di modificare la sua versione. Il caso sarà discusso il 28 febbraio di fronte alla commissione etica e disciplinare. Ora lo spagnolo rischia di subire un turno aggiuntivo di squalifica e dunque saltare, oltre alla gara di ritorno contro gli olandesei, anche l’eventuale quarto di finale.

COMUNICATO – Questo l’annuncio del’UEFA: “In seguito a un’indagine disciplinare da parte degli ispettori della Uefa e in accordo con l’articolo 55 del regolamento disciplinare della UEFA è stato aperto un procedimento contro il Real Madrid e il giocatore Sergio Ramos in seguito al match degli ottavi di finale di UEFA Champions League fra l’Ajax e il Real Madrid giocata il 13 febbraio in olanda. Il motivo è per aver ricevuto di proposito un cartellino giallo violanda l’articolo 15. Il caso sarà dibattuto dalla camera di Controllo, Etica e Disciplina della Uefa il 28 febbraio”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy