Champions League

Sheriff, Castaneda: “Sogno giocare a S. Siro. Vorrei avere maglia di Sanchez o Lautaro”

(Getty Images)

Il capitano del club moldavo parla alla vigilia del match con l'Inter

Redazione ITASportPress

Dopo le vittorie contro Shakhtar e quella clamorosa contro il Real Madrid al Bernabeu, lo Sheriff proverà a sorprendere di nuovo tutti, sfidando l’Inter, in una partita speciale. Castañeda, il capitano e attaccante colombiano dello Sheriff Tiraspol non vede l’ora di giocare a San Siro e provare a conquistare uno storico passaggio del turno.

SAN SIRO - Sullo stadio: "Giocare a San Siro contro un club così storico sarà un sogno. Lì hanno giocato anche grandi calciatori colombiani come Ivan Ramiro Cordoba. Per me lui resta un grande campione e un esempio; ricordo ancora quando lo vidi trionfare nell’anno del Triplete. Giocare nel suo stadio per me sarà davvero speciale, spero solo che l’emozione non giochi un brutto scherzo. Mi piacerebbe poter scambiare la maglia con Alexis Sanchez o con Lautaro Martinez. Alexis lo seguo da tantissimo tempo, da quando andò a giocare per il Barcellona. Ha segnato tantissimi gol importanti. Per quanto riguarda Lautaro invece, mi identifico molto al suo modo di giocare, lo ammiro da tanto. Guarda caso tra poco li affronterò in Champions".

CAMMINO SORPRENDENTE - Sul cammino strepitoso dello Sheriff fino ad adesso, Castañeda ha dichiarato: "Vincere le prime due gare è stato fantastico. Un sogno a livello personale e di squadra. Battere lo Shakhtar e poi il Real Madrid al Bernabeu è un'emozione indescrivibile. Viviamo questo sogno a occhi aperti e c'è lo godiamo. Ci proveremo fino alla fine e poi vedremo".

 Sheriff (getty images)
tutte le notizie di