Tacchinardi è sicuro: “Porto-Juve importante per il futuro di Conceicao”

L’ex bianconero parla del rivale di molte battaglie in Serie A

di Redazione ITASportPress
Tacchinardi

Sergio Conceicao ci riprova. Due anni fa, da allenatore del Porto giocò un brutto scherzo alla Roma, eliminandola agli ottavi di finale di Champions League. Ora il tecnico portoghese tenta di ripetersi affrontando la Juventus. Curiosamente le due italiane affrontate finora sono state le sue più dure rivali da calciatore nell’esperienza in Italia. Conceicao vestì la maglia della Lazio dal 1998 al 2000 e in un secondo momento nel 2003/04. Inoltre giocò con Parma e Inter. Contro i giallorossi si tolse grandi soddisfazioni nei derby, vincendo anche uno scudetto nel 2000, ma perdendone uno nella stagione precedente, anche a causa di una stracittadina persa contro la Roma. Ai danni della Juventus si tolse la soddisfazione di vincere la volata in cui la Vecchia Signora rimase intrappolata nell’acquazzone di Perugia, ma dovette arrendersi ai bianconeri nel celebre 5 maggio 2002.

Conceicao Porto
Conceicao Porto (getty images)

RIVALE

Alessio Tacchinardi analizza la sfida tra Porto e Juventus guardando all’ex avversario di tante battaglie. Queste le parole ai microfoni di A Bola: “Con Sergio abbiamo lottato tante volte, era un giocatore forte con qualità e immaginazione, con tanta personalità. Parlava tanto in campo, era un riferimento per le squadre. Ho sempre avuto discussioni in campo con lui, non accettava ordini da nessuno e voleva vincere a ogni costo. Per questo il suo lavoro da allenatore ha destato molto interesse, visto che è un profilo preparato. Se dovesse far bene in queste due partite, potrebbe aprirsi anche un futuro italiano per lui”.

Porto Casillas Conceicao
Porto Casillas Conceicao (Instagram Casillas)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy