Tottenham, Pochettino: “Vincere per entrare nella storia”

Tottenham, Pochettino: “Vincere per entrare nella storia”

Il tecnico degli Spurs ha parlato alla vigilia della finale di Champions League contro il Liverpool

di Redazione ITASportPress

Siamo ad un solo giorno dall’ultimo atto della Champions League: domani sera, alle ore 21, al Wanda Metropolitano di Madrid le due squadre inglesi Liverpool e Tottenham si sfidano con l’obiettivo di alzare al cielo il più prestigioso torneo continentale. Prima volta assoluta in una finale così per gli Spurs, guidati da Mauricio Pochettino, mentre i Reds del tecnico Jürgen Klopp sono certamente più abituati, avendone disputate 8 e vinte ben 5.

Queste le parole di Pochettino alla vigilia del match più importante della stagione:

FINALE – “Dopo l’Ajax eravamo concentrati solamente sulla partita con l’Everton per essere sicuri di arrivare tra le prime quattro in Premier. Poi abbiamo avuto due giorni di riposo e solo dopo abbiamo iniziato a preparare questa finale. Abbiamo compiuto un percorso incredibile e ra siamo pronti a questo appuntamento. Il Liverpool è una squadra fortissima, la migliore d’Inghilterra insieme al Manchester City, ma noi domani vogliamo divertirci e vincere: se vogliamo entrare nella storia dobbiamo portare a casa il trofeo”.

FORMAZIONE – “Kane? Non sarà una scelta facile e i giocatori ancora non sanno chi giocherà. Domani avremo l’opportunità per dimostrare quali sono i veri valori del calcio: tutti i calciatori, dal primo all’ultimo, dovranno trasmettere i veri principi dello sport. Saranno importanti anche i ragazzi che staranno in panchina, dovranno trasmettere la giusta carica e le giuste emozioni. Tutte le scelte sono difficili e dolorose, ma è il mio lavoro. Sono sicuro che prenderemo le decisioni giuste. Io sono orgoglioso dei miei ragazzi, seguono alla perfezione tutto quello che io ed il mio staff proponiamo”.

PREPARAZIONE – “Non si può preparare un match del genere come se fosse un’amchevole, è normale che i ragazzi abbiano una diversa concentrazione. L’importante è restare lucidi anche sotto stress, soprattutto in queste circostanze quando ci sono miliardi di persone che ti guardano. La chiave è non pensarci e giocare da squadra”.

FORZA MENTALE – “Questa squadra è molto forte caratterialmente, dà sempre tutto: è sempre pronta a divertirsi e a duellare”.

KLOPP – “Jurgen è un tecnico bravissimo, di grande successo: lo ammiro moltissimo. È un ottimista, un esempio per gli altri con la sua spontaneità. Nelle finali che ha perso è stato sfortunato”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy