Atalanta, Masiello non ci sta: “Mano di Bastos era rigore. Meritavamo la Coppa Italia…”

Atalanta, Masiello non ci sta: “Mano di Bastos era rigore. Meritavamo la Coppa Italia…”

“Ci lamentiamo con educazione anche noi, siamo sempre rimasti al nostro posto”

di Redazione ITASportPress
Masiello

L’Atalanta ha perso la finale di Coppa Italia. La Lazio festeggia e alza il trofeo. Ma al termine della sfida, è un episodio da moviola a generare polemica. Un fallo di mano del difensore Bastos, per altro già ammonito, che avrebbe potuto dare la superiorità numerica alla Dea, oltre al rigore a favore.

Prima il tecnico atalantino, poi il difensore Andrea Masiello hanno commentato l’episodio e l’esito della finale. Il centrale, classe ’86 ha detto la sua ai canali ufficiali del club.

RABBIA – “Ci lamentiamo con educazione anche noi, siamo sempre rimasti al nostro posto. Ci girano le scatole per l’episodio che poteva cambiare la partita. Stiamo sempre a parlare di queste cose, ma per l’Atalanta è passato tutto inosservato. Il fallo di mano di Bastos era calcio di rigore. Anche io ho partecipato alle riunioni in Lega e ti spiegano che quello è rigore. Dispiace perché dal campo, forse, non lo si vede, ma chi deve fare questo non poteva non vederlo. L’Atalanta avrebbe giocato in 11 contro 10 per un’ora e le cose sarebbero potute andare diversamente. Ora pensiamo al campionato, ci leccheremo le ferite e poi vedremo come andrà a finire. Ripeto, è un peccato, ci giocavamo una coppa che non si giocava da tanto, sapevamo di poter fare una cosa importante ma non ci siamo riusciti. Ci credevano, ma usciamo a testa alta da questa competizione. Tifosi? Ci hanno fatto sentire la loro vicinanza. Siamo noi orgogliosi di loro. A fine partita è stato emozionante. Un peccato perché ci meritavamo la Coppa Italia…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy