CR7 non convince, ma la Juventus vola in finale: 0-0 allo Stadium contro il Milan

Dopo l’1-1 dell’andata, il pareggio dell’Allianz Stadium lancia la Juventus in finale

di Redazione ITASportPress

Una Juventus pimpante a metà e un Milan combattivo ma con poca qualità dalla cintola in su. Si potrebbe riassumere così la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra bianconeri e rossoneri. Lo 0-0 premia la Juventus che a San Siro aveva strappato un pareggio ma per 1-1. Serata no per Cristiano Ronaldo che sbaglia il rigore e molto altro. Gli uomini di Pioli rimangono in dieci dal 17esimo dopo un’entrataccia di Rebic ai danni di Danilo. Il Milan ha retto in 10 ma dopo aver tenuto bene dietro ha cercato di fare l’impresa nel finale. E’ mancata la stoccata ai rossoneri mentre alla squadra bianconera è mancata la concretezza sottoporta. In 180′ il Milan comunque non ha sfigurato dinnanzi alla corazzata juventina. Solo che alla fine conta il risultato e la Juve pur senza brillare porta a casa una finale di Coppa Italia che si disputerà mercoledì prossimo contro la vincente di Napoli-Inter in programma domani sera al San Paolo.

Primo tempo

Cristiano Ronaldo (Getty Images)

La Juventus parte forte ingabbiando il Milan nella sua metà campo. La squadra di Sarri sembra nettamente più in forma rispetto agli uomini di Pioli che però riescono a difendere senza troppi patemi. Dybala e CR7 svariano molto là davanti dando pochi punti di riferimento alla retroguardia rossonera. Dal 10′ minuto i ritmi della Juventus crescono e i bianconeri al quarto d’ora conquistano un calcio di rigore che CR7 però sbaglia centrando il palo. Un minuto dopo durante una ripartenza Rebic commette un fallaccio su Danilo e Orsato estrae il cartellino rosso. Con l’uomo in dieci il Milan soffre ancora di più e la Juventus prende campo. La difesa rossonera è costantemente messa sotto pressione dalla manovra bianconera, anche se CR7 e compagni non riescono a sfondare. Il Milan cerca di compattarsi e spreca anche una buona occasione con Kjaer di testa su calcio d’angolo. La prima frazione si conclude però a reti inviolate.

Secondo tempo

Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Nella seconda frazione la Juventus sembra aver ancora il controllo del match anche se il Milan si fa vedere in avanti con il colpo di testa di Calhanoglu su cross di Bonaventura. La Juventus non sta a guardare e continua ad attaccare. Donnarumma deve intervenire spesso a causa di una difesa troppo “ballerina”. Sarri al 62′ butta nella mischia Khedira, Rabiot e Bernardeschi. L’allenatore toscano utilizza così 3 dei 5 cambi a disposizione. Il tempo passa e la Juventus non riesce a trovare il gol. Donnarumma è ancora una volta preciso sulla conclusione di Paulo Dybala, ma va detto che i bianconeri, rigore a parte, non hanno avuto occasioni nitide da gol. A cinque minuti dalla fine Sarri dà spazio a Cuadrado togliendo uno stanco Danilo. Non succede più nulla. Juve-Milan 0-0 e bianconeri in finale.

IL TABELLINO

JUVENTUS-MILAN 0-0

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Danilo (41’st Cuadrado), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (17’st Khedira), Matuidi (17’st Rabiot); Douglas Costa (18’st Bernardeschi), Dybala, Ronaldo. A disp.: Szczesny, Pinsoglio; De Sciglio, Rugani; Muratore; Olivieri, Vrioni, Zanimacchia. All.: Sarri.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti (43′ Saelemaekers), Kjær, Romagnoli, Calabria (43′ Laxalt); Kessie (37’st Krunić), Bennacer; Paquetá (37’st Colombo), Bonaventura (7’st Leão), Çalhanoğlu; Rebić. A disp.: Begović, A. Donnarumma; Gabbia; Biglia, Brescianini; Maldini, Olzer. All.: Pioli.

Arbitro: Orsato di Schio.
Ammoniti: 19′ Conti (M), 43′ Pjanic (J), 29’st Khedira (J).
Espulso: 16′ Rebić (M).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy