Inter, Conte: “Gran risposta da tanti giocatori. Mercato? Serve intelligenza”

Inter, Conte: “Gran risposta da tanti giocatori. Mercato? Serve intelligenza”

Le parole del tecnico nerazzurro

di Redazione ITASportPress

L’Inter conquista la qualificazione ai quarti di finale. Battuto nettamente il Cagliari per 4-1. Il tecnico dei nerazzurri Antonio Conte commenta la vittoria dei suoi uomini ai microfoni di Rai Sport: “Sicuramente è stata un’ottima risposta da parte di tutti i ragazzi. In diversi non giocavano da qualche tempo, come Nicolò Barella. Era la prima partita che faceva dall’inizio. Ho avuto risposte positive. Anche Dimarco e Lazaro hanno fatto bene. Lo stesso vale pure per Borja Valero che ha fatto un’ottima partita. Sanchez ha dimostrato di essere in ripresa e di recuperare per tornare a disposizione. Con questi ragazzi ho una buona sintonia, hanno voglia di fare. Quando hai un gruppo del genere ti puoi ritenere soddisfatto. Campionato? Sicuramente penso che abbiamo fatto un girone d’andata importante: fare 46 punti nonostante le tante problematiche non era facile. Le difficoltà ci hanno fortificato. Il girone di ritorno sarà difficile, ci sarà da giocare, lottare e crescere. Siamo all’inizio di un percorso. Serve pazienza per assimilare il tutto. La cosa positiva è stabilire fin da subito il feeling, sposando l’idea di calcio che vogliamo fare. Ci sono margini di miglioramento nella fase di pressione. A volte ci abbassiamo e diventiamo troppo passivi. Lo spiego ai ragazzi che bisogna essere sempre attivi, pressando continuamente. Dobbiamo cercare di evitare di prendere gol, anche se sono soddisfatto della prestazione”.

LUKAKU – “Stiamo parlando di un giocatore che sta dimostrando la sua forza. Ha margini di miglioramento come Lautaro, Esposito e Sanchez. Bisogna lavorare. Serve disponibilità e questa è la cosa più importante”.

GARE CASALINGHE – “Il problema è che in casa abbiamo pareggiato con squadre forti, perdendo con la Juventus. Atalanta e Roma sono valide. Fosse per me giocherei sempre in casa”.

MERCATO – “Il direttore è stato bravo a spiegare che non ci sono tanti soldini. Quindi dovremo trovare situazioni che ci porteranno benefici. Se ci saranno delle occasioni dovremo essere bravi a fare operazioni di mercato a costi contenuti. Le idee ci sono, non bisogna spendere tanto. Se c’è la possibilità di migliorare lo faremo. Questi ragazzi stanno facendo tanto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy