Potenza-Catania, resta in dubbio. Cosa rischia la squadra etnea. La Lega Pro ordina di giocare

Il club rossazzurro dopo l’aggressione a Lo Monaco ha chiesto di non giocare

di Redazione ITASportPress

Dopo l’aggressione di alcuni facinorosi all’ad. del Catania Pietro Lo Monaco, il club etneo ha deciso di non far giocare la squadra oggi in Coppa Italia. Ma i calciatori sono ancora in terra lucana e aspettano segnali da Catania. In caso di mancata presentazione della squadra si applicheranno le norme sportive. Se dopo 45′ dall’ora stabilita per l’inizio del match (le 15:00, lo ricordiamo) una delle due formazioni non si presenterà sul rettangolo verde, ci sarà per la stessa la sconfitta a tavolino per 3-0 come recita l’art.53 delle Noif: La società che rinuncia alla disputa di una gara di campionato o di altra manifestazione o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché la penalizzazione di un punto in classifica, fatta salva l’applicazione di ulteriori e diverse sanzioni per la violazione dell’art. 1 comma 1 del C.G.S. Situazione, questa, che spedirebbe il Potenza dritto ai quarti di finale. La Lega Pro ha deciso di non annullare il match come sottolinea il presidente Francesco Ghirelli: “La vile aggressione subita questa mattina da Pietro Lo Monaco è di una gravità assoluta. A Pietro ed al Catania va tutta la nostra vicinanza ed il nostro supporto. Siamo certi che le forze dell’ordine faranno tutto il necessario per assicurare alla giustizia i delinquenti autori della violenza. Come Lega non possiamo in alcun modo indietreggiare e piegarci al ricatto di una frangia di delinquenti violenti. Pertanto la gara di Coppa Italia tra Potenza e Catania rimarrà regolarmente programmata oggi alle ore 15. Giocare la partita è la risposta più forte contro i delinquenti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy